Mercoledì, 21 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Mondo

Home Mondo Brexit, la premier Sturgeon: "La Scozia vuole tornare nell'Ue da Paese indipendente"
REGNO UNITO

Brexit, la premier Sturgeon: "La Scozia vuole tornare nell'Ue da Paese indipendente"

brexit, Nicola Sturgeon, Sicilia, Mondo
Nicola Sturgeon

«Sono una democratica e credo che per diventare indipendenti (dal Regno Unito, ndr) in maniera legittima serva dimostrare che questa è la volontà della maggioranza dei cittadini». Così il primo ministro scozzese Nicola Sturgeon durante un evento organizzato dall’Epc.

«Si tratta di una questione democratica che va risolta politicamente e democraticamente», ha detto Sturgeon, per questo serve un referendum e non solo una dichiarazione d’indipendenza da parte del governo. Il desiderio della Scozia è di «tornare nel Parlamento europeo come una nazione indipendente. È risaputo che la maggioranza degli scozzesi ha scelto di rimanere nell’Ue quando è stata fatta loro la domanda durante il referendum del 2016».

«Stiamo lasciando l’Ue in un momento in cui non abbiamo mai beneficiato così tanto dell’Unione, in cui non c'è mai stato così tanto bisogno di Ue», ha detto la premier. Riguardo alla crisi climatica, «la cooperazione con l’Ue migliora la nostra capacità collettiva di combattere il cambiamento climatico e amplifica la nostra voce nei negoziati internazionali», ha detto Sturgeon, ricordando che quest’anno Glasgow ospiterà la Conferenza sul clima delle Nazioni unite (Cop26).

La Scozia «si dispiace per la Brexit e molti di noi continuano a sentirsi europei», ha insistito la premier che riguardo al futuro ha detto: «Finché saremo parte del Regno Unito cercheremo d’influenzare le politica del governo e lavorare in maniera costruttiva». «Nonostante il pessimismo sulla direzione presa dal governo britannico sulle relazioni future» con l’Ue, «lavoreremo per cercare d’influenzare i negoziati in modo che possano portare benefici alla Scozia, al Regno unito e all’Ue. E in particolare continueremo a sottolineare l’importanza di avere relazioni commerciali più strette possibile».

«L'Ue ha detto chiaramente che più divergeremo dagli standard dell’Unione, meno avremo accesso al mercato unico. Il diritto di divergere avrà quindi un costo troppo alto», ha concluso.

© Riproduzione riservata

TAG:

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook