Martedì, 27 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Mondo

Home Mondo Crescono i contagi da Coronavirus nel mondo, dramma in Spagna e Usa
LA PANDEMIA

Crescono i contagi da Coronavirus nel mondo, dramma in Spagna e Usa

La Spagna è ormai vicina al collasso, con i posti letto in terapia intensiva a Madrid già al completo e numeri di contagiati e morti per il coronavirus in continua crescita. La pandemia, per il resto, rafforza la sua presenza in tutto il mondo, con quasi 300mila casi e oltre 12.000 vittime, e accelera anche nel continente più a rischio, l'Africa. Mentre circa un miliardo di persone, stime della France Presse, sono confinate a casa in decine di Paesi nel tentativo di contenere il virus.

La velocità di propagazione del Covid-19 in Spagna ha, per certi versi, numeri più preoccupati rispetto all’Italia, che è ancora il malato più grave d’Europa ed il secondo del mondo. I contagiati, dopo 21 giorni da quanto tutto è cominciato lì, sono balzati a quasi 25.000, 5.000 nelle ultime 24 ore, e 1.326 morti, 324 in più. Al 21esimo giorno, in Italia, i malati erano poco più di 21 mila, tanto che le autorità sanitarie spagnole ora non escludono un numero di vittime superiore al nostro, quando quest’emergenza si concluderà.

Con oltre 25mila casi positivi di coronavirus (25.493) gli Stati Uniti superano la Spagna e diventano il terzo Paese per numero di contagiati, dopo Cina e Italia. Nel giro di 24 ore sono stati registrati circa 8.000 nuovi casi. Il numero di morti è di 307.

Aumento repentino dei casi di contagi di coronavirus in Giappone. Il ministro della Salute nipponico ha comunicato 40 nuovi casi, che portano il totale delle infezioni a 1.055. L’elenco comprende 14 persone tra quelle che sono state rimpatriate con i voli charter speciali dalla città cinese di Wuhan e cinque nuovi casi di cittadini giapponesi che sono rientrati da paesi europei, inclusa l’Italia. Questi ultimi contagi sono stati rilevati all’aeroporto Haneda di Tokyo: si tratta di tre giovani tornati dalla Spagna, una 40enne dalla Francia e un 20enne che era stato in Italia. I cinque sono stati trasferiti in un centro ospedaliero e messi in osservazione. Nel frattempo il governo metropolitano di Tokyo ha confermato la morte di una donna di 80 anni contagiata dal coronavirus e sofferente di ipertensione. A oggi il bilancio dei morti in Giappone si assesta a 44: 36 contagiati all’interno del Paese e otto a bordo della Diamond Princess; 61 persone sono in gravi condizioni di salute, inclusi 12 passeggeri che si trovavano sulla nave.

I casi di contagio da nuovo coronavirus nel Regno Unito hanno superato i 5 mila. Secondo l’ultimo aggiornamento della John Hopkins University, il numero è di 5.067, con 233 decessi e 65 guariti. Il sistema sanitario nazionale (Nhs) ha spiegato che i decessi riguardano pazienti tra i 41 e 94 anni di età, tutti con malattie pregresse. A Londra si concentrano oltre un terzo del totale dei morti nel Paese.

La Cina riporta 46 nuovi casi di coronavirus, incluso uno di contagio sul suolo nazionale dopo tre giorni consecutivi senza casi interni. Il contagio locale è stato registrato nella provincia meridionale del Guangdong ed è stato collegato a un caso importato dall’estero, secondo le autorità sanitarie cinesi. Nella provincia di Hubei e nella sua capitale Wuhan, punti di partenza dell’epidemia, il ritorno alla normale vita quotidiana sta avvenendo solo gradualmente. Non ci sono stati nuovi casi ieri in questa regione.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook