Martedì, 14 Luglio 2020
stampa
Dimensione testo

Mondo

Home Mondo Coronavirus, choc in Nigeria: esercito uccide 18 persone per violazione di quarantena
OLTRE 400 CASI POSITIVI

Coronavirus, choc in Nigeria: esercito uccide 18 persone per violazione di quarantena

Le forze di sicurezza nigeriane hanno ucciso 18 persone durante l'imposizione delle misure restrittive per arginare la diffusione del coronavirus. Lo riporta la Commissione nazionale dei diritti umani della Nigeria, che ha detto di aver ricevuto "105 denunce relative a episodi di violazioni dei diritti umani perpetrate dalle forze di sicurezza" in 24 dei 36 Stati del Paese.

La Commissione ha evidenziato che il conteggio delle uccisioni da parte delle forze di sicurezza è più alto del bilancio totale delle vittime causate dalla malattia Covid-19, che a oggi ha provocato 12 morti in Nigeria. La Commissione ha accusato quindi le forze di sicurezza nigeriane di "eccessivo o sproporzionato uso della forza, abuso di potere, corruzione e mancato rispetto del diritto nazionale e internazionale".

Il portavoce nazionale della polizia Frank Mba ha detto che la Commissione è stata "troppo generica nelle accuse", aggiungendo che avrebbe dovuto essere più specifica riguardo "il numero di persone uccise dalla polizia, loro nomi e luoghi dove sono state uccise per permetterci di intraprendere le azioni appropriate" al caso.

Mba ha dichiarato inoltre che la polizia continuerà a far osservare le misure restrittive "con professionalità e in linea con le best practices internazionali". La Nigeria registra a oggi 407 casi di coronavirus. Epicentro della pandemia nel Paese è la città di Lagos.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook