Giovedì, 29 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Mondo

Home Mondo Coronavirus, Boris Johnson chiama il figlio come i medici che l'hanno curato
IL PREMIER BRITANNICO

Coronavirus, Boris Johnson chiama il figlio come i medici che l'hanno curato

Boris Johnson, Carrie Symonds, Sicilia, Mondo
Boris Johnson e Carrie Symonds

Boris Johnson e Carrie Symonds hanno chiamato il figlio Wilfred Lawrie Nicholas Johnson. In particolare il terzo nome, Nicholas, è stato scelto come un tributo ai medici - Nick Price e Nick Hart - che hanno curato il primo ministro britannico quando era ricoverato con il
coronavirus. Lo riferisce la Bbc. La nascita del bambino, mercoledì, è arrivata poche settimane dopo che Johnson è stato dimesso dall’ospedale, lo scorso 9 aprile.

La scelta del nome è stata resa pubblica dalla stessa Carrie Symonds, 32 anni, l’ex responsabile delle pubbliche relazioni del Partito Conservatore che il premier britannico sposerà nei prossimi mesi dopo aver divorziato l’anno scorso dalla seconda moglie Marina Wheeler. Symonds, in un messaggio diffuso via Istagram e corredato da una foto del piccolo, ha svelato che il bimbo è nato all’University College London Hospital, ha ringraziato il personale sanitario che l’ha assistita nel parto e ha aggiunto: "Non potrei essere più felice, il mio cuore trabocca».

Wilfred Lawrie Nicholas Johnson, che secondo le notizie ufficiose disponibili è il sesto figlio dell’ex sindaco di Londra, dopo i 4 avuti dalla Wheeler (due maschi e due femmine) e la quinta frutto di una delle sue relazioni extraconiugali. I primi due nomi sono di uno dei nonni di Boris e di uno dei nonni di Carrie: Wilfred è in particolare un omaggio a Osman Wilfred Kemal, nonno paterno d’origine turca del primo ministro, che modificò il cognome ottomano durante la Prima Guerra Mondiale.

Quanto al tributo reso ai medici del St Thomas Hospital che prima di Pasqua hanno curato Johnson, incluso durante le tre drammatiche notti trascorse in terapia intensiva, Carrie - reduce al pari di BoJo dal contagio col coronavirus, seppure in forma meno grave - ha spiegato che è stato un gesto di gratitudine sentita: «Il dottor Nick Price e il dottor Nick Hart sono i due medici che hanno salvato la vita di Boris».

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook