Venerdì, 30 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Mondo

Home Mondo Coronavirus, Johnson estende il lockdown della Gran Bretagna fino all'1 giugno
LONDRA

Coronavirus, Johnson estende il lockdown della Gran Bretagna fino all'1 giugno

«Stare in allerta, controllare il virus, salvare vite» umane. È il nuovo messaggio del governo britannico sul fronte del coronavirus annunciato stasera Boris Johnson alla nazione.

Nel presentare le tappe di una graduale Fase 2, il premier Tory mantiene in sostanza in vigore anche in Inghilterra il lockdown (come già deciso da Scozia e Galles), ma alleggerisce con la più generica raccomandazione a stare in allerta quella che finora indicava di «stare in casa» mantenuta invece dai governi locali scozzese, gallese e nordirlandese.

Johnson ha formalizzato l'introduzione di un nuovo codice di allerta su 5 livelli che dovrà fare da bussola «su quanto duro dovrà essere il distanziamento sociale» nelle prossime settimane e mesi. Un meccanismo basato su un coefficiente legato all’indice R, sul tasso d’infezione, e sul numero dei contagi, ha spiegato.

«Non è ancora il momento di allentare il lockdown, resterà in vigore almeno fino al primo giugno», ha annunciato Johnson. Nella prima fase riapriranno alcuni negozi e scuole. E nella seconda fase, da luglio, potrebbero riaprire alcuni «luoghi pubblici» come ristoranti o caffè che rispettano le condizioni della distanza. Sarà inoltre imposta una quarantena alle persone che entrano nel paese in aereo.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook