Domenica, 29 Novembre 2020
stampa
Dimensione testo

Mondo

Home Mondo Coronavirus, 61 nuovi casi in Cina: il dato peggiore da inizio marzo
LA PANDEMIA

Coronavirus, 61 nuovi casi in Cina: il dato peggiore da inizio marzo

La Cina ha registrato domenica 61 nuovi casi di Covid-19, di cui 57 di trasmissione domestica e 4 importati: è il peggior dato dalle 75 infezione segnale il 6 marzo scorso.

Secondo i dati diffusi dalla Commissione sanitaria nazionale, 41 contagi sono stati rilevati nello Xinjiang, la regione adesso più a rischio, 14 nella provincia di Liaoning e 2 in quella di Jilin. Quanto ai casi importati, 2 sono relativi alla Mongolia Interna, mentre Fujian e Sichuan ne hanno avuto uno ciascuno.

I nuovi asintomatici accertati sono stati 44. I contagi complessivi sono saliti a 83.891, di cui 339 sono i pazienti ancora in cura con 21 casi in gravi condizioni. Le guarigioni sono aumentate a quota 78.918, mentre i decessi restano fermi a 4.634 unità.

Le infezioni importate sono adesso quantificate in 2.049, di cui 1.969 risoltesi con il recupero e 80 attualmente in cura. Con gli ulteriori 44 asintomatici accertati domenica, il conto complessivo si è portato a quota 302, tutti sotto stretta osservazione medica: sono 88, invece, i casi importati.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook