Mercoledì, 12 Maggio 2021
stampa
Dimensione testo

Mondo

Home Mondo Minneapolis: ragazzo ucciso, si dimettono l'agente che ha sparato e il capo della polizia
STATI UNITI

Minneapolis: ragazzo ucciso, si dimettono l'agente che ha sparato e il capo della polizia

Si è dimessa Kim Potter, la poliziotta che ha sparato e ucciso Daunte Wright, il ragazzo afroamericano di vent'anni morto domenica pomeriggio a Minneapolis. E si è dimesso anche Tim Gannon, il capo della polizia di Brooklyn Center. Lo ha comunicato il sindaco della città a nord di Minneapolis, Mike Elliott: «Abbiamo ricevuto la lettera di dimissioni dell’agente Kim Potter e, in aggiunta, abbiamo ricevuto anche la lettera di dimissioni del capo della polizia».
La poliziotta, come appare dalle immagini riprese dalla body cam in dotazione all’agente, ha impugnato la pistola pensando fosse il 'Taser', l’arma paralizzante, e sparato un colpo che ha centrato il ragazzo.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook