Sabato, 18 Settembre 2021
stampa
Dimensione testo

Mondo

Home Mondo Kinshasa: “Studente no mask ucciso da un poliziotto”
IL RACCONTO

Kinshasa: “Studente no mask ucciso da un poliziotto”

Lo lo riferiscono testimoni e media locali: colpito mentre stava girando un video a scopo didattico
Kinshasa, uccisione studente no mask, Sicilia, Mondo

Uno studente è stato ucciso a Kinshasa da un poliziotto che gli contestava di non indossare una mascherina mentre registrava un video, lo riferiscono testimoni e media locali. «Il nostro compagno Honorè Shama, della facoltà di letteratura dell’Università di Kinshasa, stava girando un video come parte del lavoro pratico nella commedia. Un poliziotto gli ha chiesto di indossare la sua maschera durante la sparatoria», ha raccontato Patient Odia, un compagno presente all’incidente.
«Nonostante le sue spiegazioni e dopo aver mostrato la mascherina, il poliziotto, arrabbiato per il fatto che stava aspettando di ricevere denaro, lo ha accusato di resistere e gli ha sparato a distanza ravvicinata», ha aggiunto. Altre testimonianze sono state raccolte anche dalla radio Top Congo, che ha un grande seguito nella RDC, e da diversi media online. Indossare una mascherina è obbligatorio, pena una multa di 10.000 franchi congolesi (5 dollari). Ma a Kinshasa, i poliziotti sono regolarmente accusati di molestare e intascare i soldi delle multe senza rilasciare ricevute.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook