Domenica, 23 Gennaio 2022
stampa
Dimensione testo

Mondo

Home Mondo "La Russia pianifica un blitz in Ucraina con almeno 175 mila soldati"
CRESCE LA TENSIONE

"La Russia pianifica un blitz in Ucraina con almeno 175 mila soldati"

Il Cremlino sta pianificando un'offensiva in Ucraina su più fronti all'inizio del prossimo anno utilizzando 100 gruppi tattici di battaglione con un numero stimato sino a 175 mila soldati, insieme a blindati, artiglieria e altro equipaggiamento.

Lo scrive il Washington Post citando dirigenti Usa e documenti non classificati dell'intelligence americana, tra cui immagini satellitari.

Documenti da cui emergerebbe l'ammassamento di forze russe in quattro posti lungo il confine ucraino e la presenza attualmente di 50 gruppi tattici di battaglione. "I piani russi prevedono una offensiva militare contro l'Ucraina all'inizio del 2022 con una scala di forze doppia di quella che abbiamo visto la scorsa primavera durante le esercitazioni rapide russe vicine ai confini ucraini", ha confidato un dirigente dell'amministrazione sotto anonimato. "I piani coinvolgono il movimento esteso di 100 gruppi tattici di battaglione con un numero stimato sino a 175 mila soldati, insieme a blindati, artiglieria ed altro equipaggiamento", ha aggiunto. Gli Usa tuttavia valutano che attualmente Mosca abbia 70 mila soldati vicino al confine con l'Ucraina, contro i circa 94 mila indicati da Kiev. Il monito degli 007 americani arriva alla vigilia dell'imminente summit virtuale tra Joe Biden e Vladimir Putin.

Biden manifesterà i timori per attività russa al confine ucraino  - Nel summit virtuale con Vladimir Putin, il presidente Joe Biden intende sottolineare le preoccupazioni americane per l'attività militare russa ai confini con l'Ucraina e il sostegno Usa alla sovranità e all'integrità territoriale ucraina. Lo riferisce una fonte della Casa Bianca.

Mosca: 'Usa vogliono inasprire situazione attorno Ucraina' - "Gli Usa stanno svolgendo un'operazione speciale per inasprire la situazione attorno all'Ucraina addossando la responsabilità alla Russia". "La sua base è costituita da atti provocatori vicino alle frontiere russe accompagnati da una retorica accusatoria nei confronti di Mosca". Lo ha detto la portavoce del ministero degli Esteri russo Maria Zakharova al Kommersant. "Le forze armate russe in territorio russo sono un legittimo diritto sovrano", ha inoltre affermato Zakharova, aggiungendo che "partendo dalle azioni Nato nell'area, la stampa americana dovrebbe essere preoccupata per gli atti aggressivi non della Russia ma degli Usa".

Martedì il summit virtuale fra Putin e Biden  - Il summit virtuale tra Vladimir Putin e Joe Biden nel pieno delle tensioni sull'Ucraina si terrà martedì. Lo annuncia il Cremlino.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook