Domenica, 05 Febbraio 2023
stampa
Dimensione testo

Mondo

Home Mondo Guerra in Ucraina, Donbass sotto assedio: decine di attacchi russi nelle ultime 24 ore
L'OPERAZIONE

Guerra in Ucraina, Donbass sotto assedio: decine di attacchi russi nelle ultime 24 ore

L’esercito russo ha lanciato decine di attacchi nelle ultime 24 nel Donbass: lo rende noto lo Stato maggiore delle forze armate ucraine nel report della mattina, come riporta Unian. «Oltre 30 attacchi con sistemi missilistici, 16 attacchi aerei sono stati lanciati sulle posizioni delle truppe e degli insediamenti ucraini lungo la linea di contatto.
Colpite infrastrutture civili nelle regioni di Kharkiv, Kramatorsk e Donetsk», riferiscono le Forze armate di Kiev, aggiungendo di aver «respinto gli assalti delle unità militari della Federazione in 17 località».

Il programma alimentare umanitario

La prima nave con 25mila tonnellate di grano nell’ambito del programma alimentare umanitario Grain from Ukraine è arrivata in Etiopia. Lo ha reso noto su Telegram il capo dell’ufficio del presidente dell’Ucraina Volodymyr Zelensky, Andriy Yermak. Lo ha confermato lo stesso Zelensky, su Twitter: «Stiamo inviando cibo. Stiamo inviando speranza».
Il governo di Kiev prevede di inviare, nell’ambito del programma umanitario, almeno 60 navi che salperanno dai porti entro la fine della prossima primavera, dunque una media di dieci al mese, dirette verso Paesi che sono a rischio carestia e siccità: Etiopia, Sudan, Sud Sudan, Somalia, Yemen, Congo, Kenya, Nigeria.
Secondo Kiev, l’iniziativa umanitaria Grain From Ukraine insieme ai corridoi per il grano nel Mar Nero sono la risposta al tentativo della Russia di «usare il cibo come arma». Mosca invece replica che, dalle spedizioni della comunità internazionale, i Paesi più poveri hanno ricevuto solo il 3% di tutto il grano inviato dall’Ucraina. Secondo il governo di Ankara, sono stati oltre 12 milioni le tonnellate di grano esportate dal 1 agosto, quando è entrato in vigore l’accordo tra Kiev e Mosca per sbloccare i porti ucraini sul Mar Nero e creare un corridoio di cereali. L’accordo, il cui obiettivo è alleviare la crisi alimentare causata dall’invasione russa dell’Ucraina, durerà fino a metà marzo, perchè Russia e Ucraina hanno concordato il 17 novembre, due giorni prima della scadenza prevista, di prorogare l’intesa di quattro mesi.

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook