Mercoledì, 13 Novembre 2019
stampa
Dimensione testo
VIMINALE

Salvini e la lotta alla droga: "Emergenza nazionale, chiuderemo i negozi di cannabis"

«La droga è diventata una emergenza nazionale, è devastante soprattutto per i minori. Quindi adesso basta, utilizziamo le maniere forti». Lo ha detto il ministro dell’Interno e vicepremier, Matteo Salvini, nel corso di una conferenza stampa al Viminale, al termine di un incontro con alcune comunità terapeutiche operanti nel settore delle tossicodipendenze.

«Non vogliamo punire i consumatori - ha precisato Salvini - ma che gli spacciatori abbiano la galera certa. È una battaglia di civiltà e non starò ad aspettare i tempi della Giustizia, utilizzando tutti i mezzi di cui disponiamo», ha aggiunto il ministro annunciando che darà disposizione di chiudere i 1000 negozi che vendono cannabis, e che allo stesso tempo vieterà i festival dove si consuma cannabis.

«Io non aspetto i tempi della giustizia - ribadisce il titolare del Viminale con chiaro riferimento a quanto detto dai M5S su Siri - la droga è un’emergenza nazionale devastante e dunque dobbiamo usare tutti i metodi democratici per chiudere questi luoghi di rieducazione di massa. Ora usiamo le maniere forti».

Salvini ha parlato di più di 1000 negozi di Cannabis «in giro per l’Italia, uno a cento metri da palazzo Chigi». E dunque «da domani ci saranno controlli a tappeto per andarli a controllare uno per uno con l’obiettivo di chiuderli uno per uno». «Non li voglio - ha aggiunto - vanno chiusi. La stragrande maggioranza delle comunità di recupero attorno al tavolo mi ha chiesto un approccio assolutamente rigido».

© Riproduzione riservata

TAG: ,

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook