Martedì, 17 Maggio 2022
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Cosa significa dpcm? Ecco la risposta
COSTITUZIONE

Cosa significa dpcm? Ecco la risposta

Cosa significa dpcm? Dpcm è l'acronimo di decreto del Presidente del Consiglio dei ministri, ed è un decreto ministeriale (d.m.) previsto dall'ordinamento giuridico italiano.

In generale, il decreto legge è  un atto amministrativo emanato da un ministro nell'esercizio della sua funzione e nell'ambito delle materie di competenza del suo dicastero. Quando invece questo tipo di atto è emanato dal Presidente del Consiglio dei ministri prende la denominazione, appunto, di decreto del Presidente del Consiglio dei ministri (d.P.C.m.). Se un decreto richiede per legge la competenza di diversi dicasteri e deve quindi essere adottato di concerto tra gli stessi, si parla di decreto interministeriale.

Decreto legge (d.l.) art.77 della Costituzione

Atto con valore di legge adottato dal Governo nei casi straordinari di necessità e urgenza, che viene emanato dal Presidente della Repubblica e pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale. Entra in vigore il giorno stesso o il giorno successivo alla pubblicazione. Il decreto legge deve essere convertito in legge dal Parlamento entro 60 giorni, altrimenti perde efficacia sin dall'inizio. Le Camere, tuttavia, possono regolare con una legge i rapporti giuridici sorti sulla base del decreto legge.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook