Mercoledì, 28 Settembre 2022
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Vertice Ue a Versailles, Draghi: "Non allentare la pressione su Putin"
LE DIPLOMAZIE

Vertice Ue a Versailles, Draghi: "Non allentare la pressione su Putin"

Alla Reggia di Versailles seconda giornata del vertice informale dei leader Ue. Il vertice di Versailles "è stato un successo, raramente ho visto l'Ue così compatta". Lo dice il premier Mario Draghi in conferenza stampa da Versailles.

"Noi dobbiamo mettere un tetto ai prezzi del gas".

Ma l'obiettivo "è molto complesso. Su questo ci sono vari pareri. La Commissione al prossimo consiglio europeo presenterà un rapporto su come diminuire la dipendenza  dal gas" precisa Draghi."La discussione ha toccato le insufficienze di materie prime, tra cui l'agro-alimentare. La risposta è che se ciò si aggreverà occorrerà importare da altri Paesi, come Usa, Canada o Argentina. Ciò determina una necessità di riconsiderare tutto l'apparato regolatorio e questo argomento lo ritroviamo sugli aiuti di Stato, sul Patto di Stabilità. C'è la convinzione che la Commissione debba rivisitare temporaneamente le regole che ci hanno accompagnato in questi anni" precisa Draghi.

La tassazione degli extraprofitti delle società elettriche, dovuti al balzo dei prezzi energetici, è "certamente una fonte cui guardare attenzione": secondo le stime della Commissione europea, una simile misura darebbe un gettito che in Europa potrebbe arrivare a 200 miliardi di euro. Lo ha detto il Presidente del Consiglio, Mario Draghi, durante la conferenza stampa dopo il vertice di Versailles. "Le sanzioni adottate contro la Russia sono molto pesanti e sono state adottate da tutti senza esitazioni. Possono essere anche più pesanti, l'importante è essere consapevoli che hanno un impatto su famiglie e imprese e, soprattutto, per il mantenimento della loro produzione". Lo dice il premier Mario Draghi in conferenza stampa da Versailles. "Questa situazione se non affrontata ha il potenziale di fratturare il sistema economico Ue spingendolo verso il protezionismo", aggiunge. "C'è una grande disponibilità da parte di tanti, una grande determinazione da parte di altri e una notevole cautela da parte di altri ancora" sull'adesione di Kiev all'Ue. "Le regole per entrare sono molto precise e prevedono un lungo periodo di riforme strutturali. Io sono il primo a pensare che un messaggio di incoraggiamento sarebbe d'aiuto ma occorre rispettare anche cosa dicono gli altri precisa Draghi.

"L'Ue ha deciso lo stanziamento di altri ulteriori 500 milioni di euro per il sostegno militare all'Ucraina. Raddoppieremo il contributo dell'European Peace Facility". Lo dice l'Alto Rappresentante Ue per la Politica Estera Josep Borrell entrando al vertice di Versailles.

"Non è sul tavolo oggi". Lo ha detto il premier olandese, Mark Rutte, sull'ipotesi di nuovi strumenti di debito per finanziare le spese di difesa nell'Ue, arrivando al secondo giorno del vertice informale dei capi di stato dell'Ue a Versailles. "Discuteremo dell'urgenza di spendere più per la difesa, di collaborare meglio nella difesa, ma non prenderemo nessuna decisione. Non parliamo di questo tipo di spese che appartengono ai bilanci nazionali".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook