Domenica, 03 Luglio 2022
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Referendum giustizia, Gratteri: "Per gli italiani la riforma dell'ordinamento non va bene"
IL COMMENTO

Referendum giustizia, Gratteri: "Per gli italiani la riforma dell'ordinamento non va bene"

Il procuratore di Catanzaro si è espresso dopo il flop alle urne, con appena il 20,9% dei votanti senza raggiungere il quorum

"Se non è bastato il 48% dei magistrati, ora che l'85% degli italiani, non votando, ha detto che evidentemente la separazione delle carriere non la vuole, né la valutazione dei magistrati da parte degli avvocati, basterà al governo per capire che questa riforma dell'ordinamento giudiziario non va bene?". È la considerazione del procuratore di Catanzaro, Nicola Gratteri, il giorno dopo il flop del referendum sulla Giustizia che ha registrato una partecipazione del 20,9% dei votanti senza raggiungere il quorum.

Tra i cinque quesiti proposti vi erano anche quello sulla separazione delle carriere dei magistrati, tra funzioni giudicati e requirenti, e la valutazione della professionalità dei magistrati da parte di avvocati.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook