Mercoledì, 08 Febbraio 2023
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Braccio di ferro sull'autonomia differenziata. Rampelli: "La Lega rallenti, rischio collasso"
RIFORME ISTITUZIONALI

Braccio di ferro sull'autonomia differenziata. Rampelli: "La Lega rallenti, rischio collasso"

Sicilia, Politica
Fabio Rampelli

All'accelerazione sull'autonomia differenziata dice no Fabio Rampelli (FdI), vice presidente della Camera. Intervistato da Il Fatto Quotidiano, Rampelli, di fronte la spinta della Lega per approvare il ddl Calderoli in concomitanza con le regionali, ricorda che «della fretta e della scarsa condivisione con cui abbiamo approvato per esempio la riforma del Titolo V della Costituzione, che ha pasticciato le competenze tra Stato e Regioni, ancora paghiamo le conseguenze».
Dunque, se fosse nei panni del ministro Roberto Calderoli, «non vorrei fare la fine di Bassanini, criticato da tutti gli amministratori di destra e di sinistra». «L'architettura dello Stato va di migliorata ma non si può sbagliare, pena il collasso», avverte Rampelli. A suo avviso, il progetto del presidenzialismo e quello dell’autonomia devono marciare insieme, «è una mia convinzione».
Inoltre, «per una riforma delicatissima destinata a cambiare la vita dei nostri figli e a cambiare l’Italia, il passaggio parlamentare sarà ineludibile. Lo dico anche nella veste di presidente vicario dell’assemblea di Montecitorio e sono convinto che la pensi come me anche il presidente Lorenzo Fontana che difenderà le prerogative della Camera che presiede».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook