Lunedì, 30 Gennaio 2023
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Italia-Algeria, firmati accordi di cooperazione. Meloni: "Possibile piano Mattei"
LA COLLABORAZIONE

Italia-Algeria, firmati accordi di cooperazione. Meloni: "Possibile piano Mattei"

Seconda giornata della visita ufficiale della presidente del Consiglio Giorgia Meloni in Algeria.Nel giardino nel cuore di Algeri, dedicato al fondatore dell'Eni e inaugurato dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella nel novembre 2021, la premier è stata accompagnata dal ministro algerino dell'Energia e delle Miniere, Mohamed Arkab, e dall'ambasciatore italiano ad Algeri, Giovanni Pugliese. Alla cerimonia hanno partecipato fra gli altri anche l'amministratore delegato dell'Eni, Claudio Descalzi, e il presidente di Confindustria, Carlo Bonomi.

Confindustria firma parternariato

Confindustria firma oggi un protocollo di partenariato con il Consiglio per il rinnovamento economico algerino (Crea), una delle maggiori organizzazioni datoriali dell'Algeria. Lo rende noto lo stesso Crea sulla propria pagina Facebook. Il consiglio ha tenuto una seduta di lavoro con una delegazione di Confindustria, guidata dal suo presidente, Carlo Bonomi. Nella sessione è stata elaborata "una tabella di marcia comune tra le due organizzazioni per la rapida attuazione del protocollo di partenariato, che firmeremo oggi, alla presenza del Presidente del Consiglio dei Ministri (algerino) e della Presidente del Consiglio dei ministri italiano. La cooperazione italo-algerina è una reale opportunità per raggiungere lo sviluppo economico auspicato", conclude il post.

Premier soddisfatta

«Il governo algerino sta facendo un grande lavoro per aiutare gli investimenti esteri: da parte delle aziende italiane c'è grande voglia di investire, per cui sono contenta dell’accelerazione di Algeri».

«L'Algeria è fondamentale per il Piano Mattei per l’Africa», «un modello di cooperazione su base
paritaria per trasformare le tante crisi anche in possibili occasioni». Lo dice la presidente del Consiglio, Giorgia Meloni, al termine dell’incontro ad Algeri con il presidente algerino, Abdelmadjid Tebboune.

Bombardieri (UIL): "Accordo positivo"

"Valutiamo positivamente l’accordo firmato con l'Algeria su gas e sostenibilità e la strategia volta a portare l'Italia a diventare hub energetico nel Mediterraneo". Lo afferma Pierpaolo Bombardieri, segretario generale della Uil. "Quando leggiamo che ci sono aziende italiane pronte ad investire in Algeria, vista la presenza del Governo, siamo sicuri che saranno aziende che non ridurranno i loro investimenti in Italia per farli in Algeria. Siamo sicuri - aggiunge - che saranno aziende che non hanno intenzione di delocalizzare produzioni o attività. E siamo, inoltre, sicuri che tutte le associazioni datoriali saranno messe in condizione di avere le stesse possibilità. Siamo, infine, certi che nel trattare gli investimenti si saranno valutate le condizioni di lavoro e dei lavoratori", conclude Bombardieri.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook