Sabato, 20 Aprile 2019
stampa
Dimensione testo
MUSICA

Siciliani e calabresi, una ventata di creatività al Festival di Sanremo

di

La pattuglia artistica calabrese e siciliana – oltre ai Big, i due siciliani de Il Volo e Loredana Bertè – è presente anche fra i compositori.

Il cantautore cosentino Giacomo Eva, rivelatosi ad “Amici” di Maria De Filippi è fra gli autori di “Aspetto che torni” di Francesco Renga; il talentuoso Lorenzo Vizzini di Ragusa (che, tra l’altro, ha scritto per Ornella Vanoni e Laura Pausini) è fra le firme di “Mi sento bene” di Arisa e “Le nostre anime di notte” di Anna Tatangelo (il titolo, bellissimo, è tratto dal romanzo di Kent Haruf), Stefano Marletta di Catania (autore per Giusy Ferreri e Ramazzotti) è fra le firme di “L’ultimo ostacolo” di Paola Turci.

Tanta Sicilia anche stasera, l’attesa serata dei duetti con Giovanni Caccamo, che accompagnerà Patty Pravo e Briga in “Un po’ come nella vita” e con Roy Paci che, assieme a Enrico Ruggeri, si esibirà sul palco con i Negrita in “I ragazzi stanno bene”, e Beppe Fiorello accompagnerà Paola Turci, mentre l’étoile Eleonora Abbagnato danzerà sulle note di “Aspetto che torni”, di Renga con Bungaro.

Sanremo, da Beppe Fiorello alla Abbagnato: Sicilia alla riscossa per la serata dei duetti

Nell’orchestra del Festival invece conferma la sua presenza Max Dedo, il noto cantautore e polistrumentista messinese. Infine è ad un passo da 3 milioni di selfie l’opera “all’amico Lucio” dell’artista di Giarre Carmine Susinni in bella vista accanto al Teatro Ariston. E anche questo è Sanremo.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook