Mercoledì, 19 Giugno 2019
stampa
Dimensione testo
A LIVE-NON È LA D'URSO

Asia Argento scoppia in lacrime in tv e ammette: "Sono una donna molto sola"

Ospite di Live-Non è la D'Urso, Asia Argento durante l'intervista è scoppiata in lacrime ammettendo di essere una donna molto sola. Da Weinstein a Jimmy Bennett fino al flirt con Fabrizio Corona, il suo ultimo anno è stato molto tormentato. L'attrice ha poi ricordato anche Anthony Bourdain, suo compagno morto suicida a 62 anni lo scorso giugno: "Sono una persona molto sola. Corona mi ha fatto del bene in quei tre giorni che l’ho visto. Non è stata una storia e non sarei capace di averne una dopo la morte del mio compagno".

E ricordando il suo compagno scomparso, ha aggiunto: "Anthony era il mio amore, la mia roccia, il mio protettore". Durante il confronto "uno contro tutti", Asia Argento è crollata emotivamente ricordando anche di essere stata stuprata da Harvey Weinstein 20 anni fa, diventando così paladina del #Metoo.

"Non volevo accettare il fatto che io, che sono una donna forte, avessi permesso a qualcuno di farmi una cosa del genere. Perciò ho cercato di normalizzare la situazione. Poi, quando ho scoperto che aveva abusato di tantissime donne, sono stata davvero male. E dopo 20 anni l’ho denunciato".

Ha poi parlato di quando è stata accusata di aver violentato Jimmy Bennett, all’epoca dei fatti minorenne."È stato un errore ma non vorrei tornare su questo perché ho già detto la mia verità al riguardo. Spero e credo che un giorno la dirà anche lui. Jimmy l’ho conosciuto da bambino e non ha avuto la carriera che si aspettava". Alessandro Cecchi Paone, poi, l’ha rimproverata per la sua storia con Corona.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook