Domenica, 20 Ottobre 2019
stampa
Dimensione testo
FONDAZIONE BONINO PULEJO

Il progetto Diderot premia le eccellenze: 163 studenti messinesi e reggini per il Digital Math Training

fondazione bonino-pulejo, scuola, Sicilia, Società
L'attrce messinese Federica De Cola sarà ospite d'onore

La “meglio gioventù” dei licei di Messina e Reggio Calabria sfilerà domani, alle 11, sul palco del Palacultura. Per il terzo anno consecutivo, infatti, si rinnova l'appuntamento con la festa del Diderot, il progetto promosso dalla Fondazione Bonino Pulejo in collaborazione con la Fondazione CRT di Torino. Durante la cerimonia saranno consegnati i premi e gli attestati di partecipazione agli studenti che hanno aderito all'edizione 2019 del Digital Math Training, ovvero una delle linee del più ampio progetto Diderot, nato oltre dieci anni fa in Piemonte e sposato in parte da FBP per poter essere “esportato” in Sicilia e in Calabria.

Un progetto “enciclopedico” che offre ai ragazzi la possibilità di approfondire varie tematiche culturali. Il Digital Math Training, in particolare, utilizza un ambiente di calcolo evoluto mediante l'uso di una piattaforma digitale sulla quale i giovani si cimentano nella risoluzione di temi di ploblem solving applicati alla quotidianità, utilizzando le loro competenze matematiche e logiche.

163 gli studenti delle province di Messina e di Reggio, che hanno partecipato seguendo un serrato corso di 10 settimane in cui hanno imparato a lavorare su una piattaforma utilizzata già da tempo nel mondo universitario e aziendale. Questi liceali delle terze e quarte classi, ognuno con il proprio computer, senza doversi spostare da scuola o da casa, hanno gareggiato, da soli o in staff, per cercare di risolvere i quesiti digitali proposti. Una selezione naturale ha portato 70 di quei 163 giovani delle due sponde dello Stretto a presentarsi al test finale, che si è svolto ancora una volta al Liceo “Bisazza” di Messina. In contemporanea con altre centinaia di studenti del Piemonte, della Valle d'Aosta e del Veneto, i 70 ragazzi si sono misurati nella prova finale: un unico problema da risolvere per arrivare al punteggio conclusivo e sperare di vincere il concorso.

Domani sarà consegnato a tutti il diploma di partecipazione ma solo 24 di loro, equamente divisi fra studenti del terzo e del quarto anno, saranno proclamati vincitori. Riceveranno un buono spesa per acquisto di materiale elettronico e una borsa di studio per l'iscrizione all'Università di Messina o a una delle Università della Calabria. Sedici borse sono finanziate dalla Fondazione Bonino Puleio e otto dall'Università di Messina.

Durante la cerimonia, che sarà condotta da Daniela Cacciola e Domenico Bertè, è previsto anche un approfondimento sul tema dell'importanza delle esperienze formative per i giovani. Dopo il saluto del prefetto Maria Carmela Librizzi e del prorettore vicario dell'università, Giovanni Moschella, ne discuteranno il presidente della Fondazione Bonino Pulejo Lino Morgante, Carmela Palumbo, capo dipartimento per il sistema educativo di istruzione e formazione del Miur, Daniela Tornielli, responsabile e ideatrice della linea Diderot per la Fondazione CRT, Marina Marchisio responsabile del Dipartimento di matematica “Giuseppe Peano” dell'università di Torino.

Il gran finale sarà poi dedicato al teatro con l'ospite d'onore Federica De Cola, la giovane e lanciatissima attrice messinese.

I 70 finalisti. Leonardo da Vinci di Reggio: Stefano Palamara, Alex Cugliari, Jacopo Rotta, Domenico Vinci, Silvana Strano, Nicola Gattuso, Gabriel Dominique Gangemi, Samuele Fortuna, Giorgio Enrico Serva, Domenico Versace, Emanuele Giannantonio Napoli, Lorenzo Yhoshua Marino, Valerio Misefari. Maurolico di Messina: Emilio Starrantino, Chiara Signorino, Domenico Mancuso. Galileo Galilei di Spadafora: Riccardo Pavone, Veronica Mazzagatti, Nicolò Pio Curreri, Rosario Shari Rapisarda, Martina Cristaudo. Bisazza di Messina: Letizia Barcellona, Alessandra Donato, Giovanni Ruello, Marco Donato, Martina Donato, Alessandro Buda. Caminiti-Trimarchi di S. Teresa: Alessandro Caminiti, Alessandro Composto, Alex Pagano, Lucrezia Russo, Annalisa Favazza,  Giuliana Magaraci, Priscilla Pia Papa, Giulio Pio Bellia, Emanuele Trepepi. Verona-Trento di Messina: Emanuele Ribecco, Elisa Mangano. Archimede di Messina: Alberto Migliorato, Andrea Cacciola, Emilia Currò, Caterina Giannella, Alessandro Rapisarda, Antonio Santagati, Edoardo Quagliata, Giuseppe Maria Oppedisano, Giuseppe Emanuele Pispicia, Elio Francesco Aloi, Alessandro Russo, Alessia Arena, Alberto Guarnera, Gaia Carbone, Samia Tufaha, Laura Scigliano, Elena Marino, Federica Giacobbe, Danilo Bonaccorso, Francesca Pezzillo, Alberto D'Agostino, Yeroslav Acciaro. La Farina di Messina: Elvira Triolo, Gaia Franchina, Alessia Agati, Federico Brancatelli, Gianlorenzo Stagno, Pietro Federico, Christian Amato, Francesco Domenico Bombara, Paola Armaleo, Luca Colavita.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook