Lunedì, 04 Luglio 2022
stampa
Dimensione testo

Società

Home Società Il principe Filippo lascia l'ospedale e torna a casa per le feste di Natale
ROYAL FAMILY

Il principe Filippo lascia l'ospedale e torna a casa per le feste di Natale

Il principe Filippo, consorte di Elisabetta II, ha lasciato l’ospedale dove ha trascorso le ultime 4 notti.

Il duca di Edimburgo è uscito dal King Edward VII poco prima delle 9 e, insieme alla polizia e alle guardie del corpo, si è allontanato, salendo a bordo di un’auto in cui si è seduto accanto al posto di guida.

Senza salutare i reporter assiepati, il principe si è dileguato: dovrebbe raggiungere la regina, già trasferitasi nella residenza di Sandringham, a un centinaio di chilometri da Londra, per trascorrere con il resto della famiglia reale le festività natalizie.

Intanto, arrivano puntuali gli auguri di Natale di Elisabetta II, dopo un anno "accidentato".

L’appello della regina alla riconciliazione arriva nei giorni in cui il Regno Unito si prepara a un momento storico, l’addio all’Unione Europea il 31 gennaio, dopo tre anni e mezzo di caos politico.

La regina non si è mai pronunciata ufficialmente in proposito ma il 2019 per l’intera sua famiglia non è stato facile.

Il 2019 è cominciato con un incidente stradale di suo marito, il principe Filippo, che lo ha concluso in ospedale, dove è ancora ricoverato.

Il figlio minore, Andrea, è stato coinvolto in uno scandalo sessuale, da cui ha tentato di tirarsi fuori con una disastrosa intervista televisiva.

Quanto a uno dei suoi nipoti, quello che si dice sia il suo preferito, Harry ha rivelato le sue difficoltà di fronte alla pressione esercitata dai media; e in questi giorni è volato in Canada, con la moglie Meghan e il figlioletto Archie, apparentemente per tenersi lontano anche dalla famiglia reale durante le feste di Natale.

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook