Lunedì, 18 Ottobre 2021
stampa
Dimensione testo

Società

Home Società Foto "amicale" con una donna, per il marito scatta la separazione con l'addebito
CASSAZIONE

Foto "amicale" con una donna, per il marito scatta la separazione con l'addebito

Basta poco per far scattare la separazione con l’addebito, strumento tornato di moda nei tribunali dopo un periodo di 'soffitta', per punire il presunto 'colpevole' del colpo di grazia al matrimonio. Sono sufficienti delle foto che mostrano uno dei coniugi in un «atteggiamento di intimità» non meglio specificato, ma che «secondo la comune esperienza induce a presumere l’esistenza di una relazione coniugale». Il via libera a questo tipo di prove senza appello - una santa inquisizione del selfie corredata dal nulla, nè sms, o ricevute sospette, niente testimoni della scappatella, zero di zero - viene dalla Cassazione. Così i supremi giudici - verdetto 4899 - hanno confermato la 'colpa' di un marito romano, Roberto R., accusato di tradimento dalla moglie Isabella per delle foto che lo mostrano «vicino» ad una donna.

Immagini, quelle in questione, che non danno conferma immediata e palmare di una relazione adulterina ma la fanno «presumere» non si sa da quali indizi, se non il riferimento al dato di «comune esperienza», un criterio un pò lasco ma che è assurto ad ago della bilancia per accollare la colpa morale di aver infranto l’obbligo di fedeltà. Sulla base della labile traccia - una specie di presentimento soprannaturale - di una «produzione fotografica» che lo ritraeva nei pressi di una donna «in un atteggiamento di intimità che secondo la comune esperienza induce a presumere l’esistenza tra i due di una relazione extraconiugale», la Cassazione non ha creduto a Roberto che sosteneva che si trattava solo di un "atteggiamento puramente amicale». Magari camminava a braccetto con una compagna del liceo incontrata per caso, o toglieva un capello dalla giacca di una collega in pausa pranzo.

Gesti di "intimità» che non è che finiscono lì. Qui nessuno è fesso. Lo sanno tutti che c'è dell’altro, è «comune esperienza».  La coppia scoppiata per delle foto che sono un grande punto interrogativo non ha in ballo nessun interesse patrimoniale, ognuno è autosufficiente e non ha chiesto nulla all’altro. Roberto e Isabella hanno una unica figlia maggiorenne e quasi del tutto autosufficiente alla quale il padre deve dare 200 euro al mese per aiutarla visto che ha lo stipendio un pò basso. Non hanno litigato per la casa, l’affido dei figli, l’entità dell’assegno, i periodi di villeggiatura e il gatto. Hanno pagato avvocati e scomodato giudici per delle foto che sono solo un sospetto. Magari una bufala come Bradley Cooper e Lady Gaga a cantare Shallow la notte degli Oscar.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook