Sabato, 16 Gennaio 2021
stampa
Dimensione testo

Società

Home Società Twitter combatte l'odio sui social: proibiti i commenti contro disabilità e malattie
WEB

Twitter combatte l'odio sui social: proibiti i commenti contro disabilità e malattie

Twitter ha aggiornato le sue regole contro il linguaggio d’odio per mettere al bando i commenti "disumanizzanti" che prendono di mira l’età, le disabilità e le malattie. In precedenza erano stati proibiti i commenti che mettevano nel mirino la religione.

In un post, Twitter cita ricerche che dimostrano come un linguaggio disumanizzante, dove categorie di individui vengono trattate come se fossero meno di esseri umani, aumenta il rischio che alle persone sia fatto del male non solo online, ma anche nella vita reale.

Dopo una serie di confronti con esperti, «nel luglio 2019 abbiamo ampliato le nostre regole contro l’odio per includere un linguaggio che disumanizza gli altri sulla base della religione. Oggi - si legge nel post - stiamo espandendo ulteriormente questa regola per includere un linguaggio che disumanizza sulla base dell’età, della disabilità o della malattia». In futuro, ha poi spiegato la compagnia in un tweet, altre categorie saranno aggiunte.

© Riproduzione riservata

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook