Venerdì, 29 Maggio 2020
stampa
Dimensione testo

Società

Home Società "4 ristoranti", lo sfogo dello chef Borghese: "Attività in piena crisi, resisto solo un altro mese"
CORONAVIRUS

"4 ristoranti", lo sfogo dello chef Borghese: "Attività in piena crisi, resisto solo un altro mese"

Alessandro Borghese - intervistato dal Corriere della Sera - attacca le decisioni del governo, in tema di Coronavirus, che rischiano di mettere in ginocchio la sua attività.

Figlio dell'attrice Barbara Bouchet, Borghese si occupa di consulenze nell'ambito della ristorazione, di licensing, pubblicità e di editoria. Conduce anche il fortunato programma "4 ristoranti". A fine 2017, apre il suo primo ristorante a Milano, il ristorante Alessandro Borghese-Il lusso della semplicità.

“Ora siamo fermi. È tutto chiuso - ha spiegato Borghese -. Sto anticipando io l’assegno della cassa integrazione ai miei 64 collaboratori: non potevo permettere attendessero mesi per colpa della burocrazia".

E pensando al futuro, le previsioni dello chef non sono delle migliori: "Penso che si potrà andare avanti al massimo un altro mese".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook