Venerdì, 29 Maggio 2020
stampa
Dimensione testo

Società

Home Società Ma quelli della De Filippi sono "Amici" o affetti stabili?
PROGRAMMI TV

Ma quelli della De Filippi sono "Amici" o affetti stabili?

Ci sentiamo di affermare, anche alla luce dei vari DPCM che si sono susseguiti in questi mesi che quelli di Maria più che Amici sono affetti stabili, e sarà per questo che sono andati in onda prima della fase 3,33 (periodico) che dal 18 maggio consentirà di incontrare anche i più stretti conoscenti.

Conclusasi qualche mese addietro l’edizione n. 19 del talent, in piena emergenza Covid, con la vittoria di Gaia celebrata in maniera forzatamente dimessa, Maria De Filippi è tornata il venerdì su Canale 5 con quattro puntate che, al di là dello scopo benefico dichiarato, a nostro avviso, sono state dettate da altre, non trascurabili, necessità. D’Urso a parte, infatti, in questi mesi, come altre e più di altre emittenti, Mediaset ha navigato fra una replica e l’altra. Ma ciò, ovviamente, ha comportato una riduzione dell’apporto pubblicitario, essenziale per una tv commerciale. La De Filippi è stata la prima a ritornare in video anche con una edizione per corrispondenza telematica di Uomini e Donne, il programma che ha sempre sbaragliato i diretti competitor e in un momento di triste stasi dello spettacolo ha saputo raccogliere non solo quelli che sono i suoi protetti ma anche una serie di maestranze che, sotto la direzione artistica di Giuliano Peparini, hanno realizzato gli intensi quadri che facevano da sfondo alle esibizioni.

Con Amici speciale, un ibrido che raccoglie alcuni punti fermi del format tradizionale e di quello dedicato alle celebrità, non solo venerdì la De Filippi ha fatto quasi il 19% di share, a testimonianza del seguito granitico, ma ha continuato a testare le dinamiche con altri personaggi con i quali in questi mesi ha lavorato. Ormai, per esempio, è una coppia consolidata - altro affetto stabile – quella con Sabrina Ferilli, che senza alcun divismo esibito si mette a servizio dello spettacolo, mostra tutta la sua carica di verace e genuina simpatia prestandosi a fare da spalla non solo nelle gag con la padrona di casa ma anche nel normale andamento della trasmissione. Con Gerry Scotti e Rudy Zerbi, poi, la De Filippi ha una frequentazione come giurata in Tu si que vales, riuscendo a interagire con loro in maniera goliardica. L’inserimento in giuria di Giorgio Panariello è stato poi perfettamente riuscito, e bisogna riconoscere che la novità di Random e la simpatia di Stash hanno contribuito alla riuscita di uno spettacolo rilassato, che mescolava il varietà con una gara disputata con molto fair play e che non ha affatto inciso sulla qualità delle esibizioni.

L'articolo nell'edizione di oggi della Gazzetta del Sud

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook