Domenica, 24 Gennaio 2021
stampa
Dimensione testo

Società

Home Società Le suore degli anni 2000: influencer su TikTok, mastre birraie e nei CdA delle banche
LA CURIOSITA'

Le suore degli anni 2000: influencer su TikTok, mastre birraie e nei CdA delle banche

Ospiti in tv, anche senza velo, protagoniste in settori impensabili nel passato, come la finanza o i social network. Sono le suore degli anni Duemila, le "smart sisters"
anni 2000, influencer, mastra birraia, suore, Sicilia, Società

Ospiti in tv, anche senza velo, protagoniste in settori impensabili nel passato, come la finanza o i social network. Sono le suore degli anni Duemila, le 'smart sisters', come le definisce l’Osservatore Romano che dedica, nel mensile "Donne, Chiesa, Mondo", un focus sul nuovo modo di intendere la vocazione religiosa.

C'è la suora che ha 75mila follower su TikTok e la monaca mastra birraia che produce in una abbazia in Baviera 3mila ettolitri di birra l’anno. C'è l’economista, consigliera del governo italiano e di Papa Francesco, e la suora che è nel consiglio di amministrazione di una banca. Sono alcuni esempi di consacrate che hanno deciso di mantenere un piede ben ancorato nel mondo con la loro professionalità ed esperienza.

Il giornale del Papa ricorda anche le figure storiche dei conventi che hanno inciso nella storia del mondo, come suor Mary Keller, nata nel 1913 in Ohio, che ha contribuito a sviluppare il Basic, il linguaggio di programmazione, ha previsto l’avvento di internet e ha sostenuto, quando ancora non erano così diffusi, l'importanza degli strumenti informatici. Fu la prima persona a ottenere un dottorato in informatica negli Stati uniti nel 1965. Tra le storie più recenti c'è invece quella di suor Doris Engelhard che nell’abbazia francescana di Mallersdorf, in Baviera, è mastra birraia. «Amo il mio lavoro, amo l’odore della birra e lavorare con creature di vita come il lievito e l’orzo. Sono contenta quando la gente degusta con gioia la nostra birra. In realtà si dovrebbe poter provare piacere per tutto quello che si fa, per non diventare insopportabili. Sicuramente Dio non vuole persone tristi e insoddisfatte», dice suor Doris.

Suor Norma Pimentel è stata inserita tra le cento figure più influenti dello scorso anno dalla rivista "Time". Religiosa delle Missionarie di Gesù, dirige la Caritas del Rio Grande alla frontiera tra Stati Uniti e Messico, impegnandosi nel servizio ai migranti.  Hermana Claudia, monaca argentina che si è trasferita da tempo in Italia, della Congregazione delle Suore di Carità di Nostra Signora del Buono e Perpetuo Soccorso, è invece su TikTok e si inserisce tra video e meme per parlare di fede e di preghiera. Ha raggiunto quota 75mila follower.

In Italia suor Alessandra Smerilli, salesiana ed economista, docente di Economia politica e statistica alla Pontificia Università Auxilium, è membro del Comitato di donne per le Pari Opportunità voluto dalla ministra Elena Bonetti, ed è stata anche nominata da Papa Francesco Consigliere di Stato del Vaticano; fa poi parte della commissione Covid della Santa Sede. Prima di lei, un’altra religiosa italiana si era cimentata in prima persona nelle stanze dei bottoni della finanza: suor Giuliana Galli, delle Suore vincenzine del Cottolengo, dal 2008 è membro del consiglio di amministrazione della Compagnia di San Paolo, di cui è diventata vice presidente nel 2010, per occuparsi di investire nel sociale gli utili del gruppo Intesa-San Paolo. Da allora la chiamano tutti "sorella banca".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook