Mercoledì, 22 Settembre 2021
stampa
Dimensione testo

Società

Home Società Violenza contro le donne, il Consiglio d'Europa forma 30 avvocati in Italia
FORMAZIONE

Violenza contro le donne, il Consiglio d'Europa forma 30 avvocati in Italia

Al programma di alta formazione del Consiglio d’Europa parteciperanno soltanto 30 legali in tutta Italia, tra loro l'avvocato messinese Giovanni Villari

Sarà inaugurato oggi, in forma interattiva, il progetto congiunto dell’Unione Europea e del Consiglio d’Europa “Help: la violenza domestica e la violenza contro le donne”. Help è l'unica rete paneuropea che comprende gli Istituti nazionali di Formazione e gli Ordini Forensi dei 47 Stati membri del CdE ed affronta, in modo interattivo, i principi chiave, il quadro giuridico internazionale ed europeo e la giurisprudenza relativa alla tutela dei diritti umani e alla prevenzione e alla lotta contro ogni forma di violenza.

Il corso che parte oggi, è incentrato sulla Convenzione del Consiglio d'Europa sulla prevenzione e la lotta alla violenza contro le donne e la violenza domestica (Convenzione di Istanbul) ed è stato sviluppato congiuntamente dal Dipartimento per l’uguaglianza e la dignità umana, dalla Divisione sulla violenza contro le donne e dal Programma HELP. Soltanto trenta i professionisti italiani selezionati dal Consiglio Nazionale Forense, per partecipare a questo prestigioso corso di formazione.

Tra questi l’avvocato messinese Giovanni Villari, penalista esperto di diritti umani, membro effettivo dell’Human Rights Committee del Consiglio degli Ordini Forensi d’Europa (CCBE) e componente della Commissione Diritti Umani del Consiglio Nazionale Forense.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook