Giovedì, 19 Maggio 2022
stampa
Dimensione testo

Società

Home Società La sculacciata è una forma di violenza che influenza il cervello dei bambini
LEGGE IN GALLES

La sculacciata è una forma di violenza che influenza il cervello dei bambini

Da lunedì 21 marzo in Galles non sono più ammesse le “punizioni ragionevoli”. Una nuova legge gallese vieta ai genitori di sculacciare i figli aggiungendosi alla lunga lista di Paesi che hanno accolto le istanze di pedagogisti e ricercatori. Quindi schiaffi e sculacciate vietati per legge. Sono, infatti, numerose le evidenze scientifiche che dimostrano una correlazione tra violenza e disturbi psicologici nei bambini che la subiscono. Uno studio condotto dai ricercatori dell'University College di Londra lo scorso anno, per esempio, ha scoperto che i bambini picchiati all'età di tre anni hanno maggiori probabilità di soffrire di avere problemi comportamentali; mentre un’indagine dell'Università di Harvard dimostra che picchiare un piccolo può influenzarne lo sviluppo cognitivo.

Di leggi simili a quella appena entrata - riporta La Repubblica - in vigore in Galles ce ne sono già in circa una cinquantina di Paesi, tra cui la Svezia e la Tunisia, mentre in Inghilterra e Irlanda non esistono norme equivalenti. La Francia si è adeguata nel 2019 dopo che un primo tentativo di bandire le “abituali violenze educative” era stato bocciato nel 2006 e dopo che un sondaggio di Childhood Foundation aveva scoperto che l’85% dei genitori francesi ricorreva ancora alla sculacciata o agli schiaffi.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook