Giovedì, 09 Febbraio 2023
stampa
Dimensione testo

Società

Home Società Ecco il device che aiuta a capire perché il bimbo piange
TECNOLOGIA

Ecco il device che aiuta a capire perché il bimbo piange

Perché il bimbo piange? E’ una delle domande più pressanti che i neo genitori si pongono all’arrivo di un neonato: un nuovo dispositivo alimentato da intelligenza artificiale potrebbe aiutare ad avere una risposta. Si chiama Qbear, è realizzato da Quantum Music con sede a Taiwan: circolare e rivestito in silicone, con un software analizza le emissioni vocali per determinare se il bambino è affamato, stanco, ha bisogno di conforto o ha un pannolino sporco - e lo fa in soli 10 secondi con una precisione che secondo gli ideatori è pari al 95%. Il dispositivo è esposto al Consumer Electronics Show (CES) a Las Vegas. I genitori ricevono notifiche sul loro bambino tramite un’app complementare, che mostra anche aggiornamenti sul livello di comfort del piccolo e sulla temperatura della stanza. Utilizzando l’intelligenza artificiale, Q-bear può adattarsi alle esigenze del bambino. Il dispositivo, ad esempio, è programmato per riprodurre automaticamente una ninna nanna e un rumore brevettato che simula quelli in utero, mentre accende la luce di aiuto al sonno accuratamente progettata quando rileva che il bambino è stanco.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook