Domenica, 21 Ottobre 2018
DOPO ITALIA-MALTA

Diamanti bocciato
"Non crocifiggetemi"

diamanti, italia malta, Sicilia, Sport
diamanti

Sostituito dopo appena 45', Alessandro Diamanti non fa drammi: "Ha ragione Prandelli, il primo tempo per me senza spazi era molto difficile. Nel secondo le punte hanno fatto meglio avendo più spazio". Troppo chiusi i maltesi: "c'era una grande densita", ammette. Ma non ne fa una questione di ruolo: "non è un problema di trequartista". E un po' bloccato in campo, alle battute, reagisce frizzante come al solito: "Se ora c'é da salvare il 'soldato Diamanti'? Non c'é bisogno, ho già preso tanta merda, figuratevi per una partita in nazionale...". Gigi Buffon guarda al concreto: "sono comunque quattro punti, oggi la Spagna ha faticato con la Georgia. Poi agosto e settembre da sempre sono mesi particolari, a ottobre avremo bisogno di imprimere un ritmo". Un ringraziamento speciale va al pubblico dell'Emilia terremotata, che dagli spalti del Braglia non ha mai fatto mancare il sostegno: "Sì - dice il capitano - il segnale più bello è il clima intorno alla squadra". In generale, "la gente ha apprezzato l'Europeo, apprezza come ci stiamo comportando nel sociale", nota il portiere. In attesa di segnare il primo gol in giallorosso - "spero di farlo domenica" - Mattia Destro si gode la prima grande emozione azzurra: "é proprio come la sognavo da bambino. Marchisio è stato bravo a darmi la palla come la volevo io, con i tempi giusti". Anche lui fa notare la difficoltà di giocare contro un avversario che non ha mai concesso spazi, chiuso per novanta minuti: "erano molto compatti. Bisognava avere la grande pazienza di stare lì a giocarla".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X