Martedì, 11 Dicembre 2018
CALCIO

Pallone d'Oro, Modric pronto a spezzare il duopolio CR7-Messi

pallone d'oro, Luka Modric, Sicilia, Sport
Luka Modric

Lionel Messi o Cristiano Ronaldo. Da un decennio i due fuoriclasse sono sinonimo di Pallone d’Oro, il premio più prestigioso per un calciatore, con cinque a testa. Ma domani, quando sarà assegnato a Parigi il trofeo 2018, il 63/o della storia, quella che ormai è diventata una tradizione potrebbe essere spezzata.

I 173 giornalisti chiamati da France Football a scegliere in una lista di 30 candidati, che non comprende giocatori italiani, stavolta avrebbero battuto nuove strade, puntando la scelta finale su un terzetto che comprende i campioni del mondo Kylian Mbappe e Raphael Varane ed il vice campione Luka Modric, col croato del Real Madrid una spanna avanti agli altri.

Se le voci, provenienti dalla Francia, dovessero essere confermate, ci sarebbe un’altra novità clamorosa: l’esclusione dalla terna di Antoine Griezmann, che nella passata stagione ha vinto l’Europa League con l’Atletico Madrid e il Mondiale. Altre indiscrezioni, di origine iberica, vedono compresi nella terna Griezmann e Ronaldo, ma Modric sempre vincitore.

Le indiscrezioni, con l’avvicinarsi della data fatidica, han dato stura alle polemiche, dato che molti non accettano che Messi e Ronaldo non facciano parte almeno della terna, mentre si arriva a pronosticare che lo juventino non andrebbe nemmeno a Parigi pur di non vedere premiato un altro.

Messi appare comunque fuori gioco, visto che nel suo palmares annuale c'è 'solo' la Liga vinta col Barca e pesa in negativo un Mondiale da dimenticare. La vittoria in Champions col Real e un torneo in Russia disputato alla grande alla guida della Croazia vicecampione giustificherebbero la scelta di Modric, che peraltro ha già festeggiato a settembre il titolo di Fifa best player 2018.

Solo domani sera, nella cerimonia ospitata al Grand Palais, si saprà chi aveva ragione. A Parigi l’ambiente è caldo da giorni per la protesta violenta dei 'gilet gialli', ma l’atmosfera nelle sfarzose sale rischia di diventare bollente, anche perché in Francia si aspetta da 20 anni di festeggiare un erede di Zinedine Zidane, ultimo campione d’Oltralpe a fregiarsi del titolo, nel 1998. Novità dell’edizione 2018 sono l’assegnazione di riconoscimenti alla miglior calciatrice e al miglior U.21.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X