Martedì, 26 Ottobre 2021
stampa
Dimensione testo

Sport

Home Sport Champions, Juve e Roma domani a Nyon con lo spauracchio Liverpool-City
GINEVRA

Champions, Juve e Roma domani a Nyon con lo spauracchio Liverpool-City

Sorteggi di Coppe domani a Nyon, e per le due italiane rimaste in lizza in Champions c'è il rischio di una doppia sfida con le inglesi. I giallorossi infatti vengono dati dai bookmaker come probabili rivali del Manchester City di Guardiola, che negli ottavi non potrà affrontare le altre inglesi: quindi niente 'cugini' dello United, e niente Liverpool o Tottenham. Da escludere, per i Citizens, anche l'accoppiamento con il Lione, rivale nel girone della prima fase. Pericolo Premier anche per la Juve, che ha vinto il proprio gruppo ma deve evitare fra le seconde i vicecampioni in carica del Liverpool. Altro 'contender' che potrebbe rivelarsi molto insidioso è l'Atletico Madrid di Simeone, piazzatosi dietro al Borussia Dortmund nel girone A. Va anche ricordato che quello di domani sarà, per questa stagione calcistica, l'ultimo sorteggio di Champions con delle limitazioni relative a nazionalità e classifica delle squadre coinvolte.

Il sorteggio, che riguarderà anche l'Europa League, è previsto dalle 12 presso la sede dell'Uefa, cominciando con gli abbinamenti degli ottavi di finale della Champions League (andata 12-13 e 19-20 febbraio; ritorno 5-6 e 12-13 marzo), del quale faranno parte Juventus e Roma. Un'ora più tardi si svolgerà il sorteggio dei sedicesimi di finale dell'Europa League (14 e 21 febbraio, con alcune eccezioni) che interesserà Napoli, Inter e Lazio. La Juventus, in qualità di vincitrice del girone, sarà testa di serie, quindi non potrà affrontare un'altra testa di serie e disputerà la gara di ritorno in casa. Essendo vietati gli abbinamenti tra due formazioni dello stesso paese o che si sono già affrontate nella fase a gironi, i bianconeri non potranno trovare né Roma né Manchester United. Andrebbe male se, come detto, la Juve trovasse l'Atletico Madrid o il Liverpool del trio Sané-Salah-Firmino, che ha eliminato sul filo di lana il Napoli nel girone. Non agevole neppure un confronto con il Tottenham di Harry Kane, che ha fatto fuori l'Inter nella fase a gironi. Juventus chiaramente favorita invece di fronte alle altre tre potenziali avversarie, Schalke 04, Ajax o Lione.

Discorso diverso per la Roma. Solo con une forte dose di fortuna i giallorossi, semifinalisti della scorsa edizione, potranno evitare un' avversaria di primissimo piano. Niente Juventus e Real Madrid, ma il resto delle potenziali rivali è da brivido, cominciando da Barcellona (che cerca la rivincita dell'eliminazione nei quarti della scorsa stagione e per questo vuole i giallorossi), Manchester City e Paris Saint-Germain del tridente Neymar-Mbappé-Cavani. Appena un gradino più sotto Bayern Monaco e Borussia Dortmund. In definitiva, l'unico avversario relativamente 'morbido' sarebbe il Porto. Stessi paletti in Europa League: le teste di serie affronteranno una squadra della seconda fascia con ritorno in casa, niente scontri fra formazioni dello stesso paese né fra coloro che si sono già affrontate nella fase a gironi, con l'aggiunta di due misure: sorteggio impossibile fra squadre russe e ucraine e due club della stessa città non potranno giocare lo stesso giorno. Ciò significa che il Fenerbahce disputerà la partita di andata martedì 12 febbraio, mentre Siviglia e Arsenal giocheranno il ritorno mercoledì 20 febbraio.

Retrocesse dalla Champions League, Napoli ed Inter fanno parte delle teste di serie e si troveranno di fronte a poche insidie. Qualunque sia il sorteggio, partiranno con i favori del pronostico. I maggiori pericoli potrebbero provenire da Shakhtar Donetsk, Galatasaray e Fenerbahce. Non agevole neppure un abbinamento con Olympiacos Pireo e Celtic, per questioni ambientali. Ideale un sorteggio con Zurigo, Slavia Praga, Rapid Vienna, Malmoe o Bate Borisov. Situazione diversa per la Lazio che rischia di incontrare vere corazzate, come il Chelsea di Maurizio Sarri e l'Arsenal di Unai Emery, o Siviglia e Benfica. Suggestiva sarebbe una rivincita con il Salisburgo, che estromise la squadra in Inzaghi nei quarti della competizione la scorsa stagione. In definitiva, i biancocelesti partirebbero chiaramente favoriti solo contro Dinamo Zagabria e Genk.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook