Domenica, 20 Gennaio 2019
stampa
Dimensione testo
POLEMICHE

Finale di Supercoppa Juve-Milan in Arabia Saudita: veto sulle donne "sole"

arabia saudita, divieto alle donne sole, supercoppa italiana juventus milan, giorgia meloni, paolo grimoldi, Sicilia, Sport
La Supercoppa Italiana

In Arabia Saudita l'ok ad assistere a partite di calcio per le donne è arrivato lo scorso gennaio, ma la finale di Supercoppa tra Juventus e Milan che si disputerà il 16 gennaio al "King Abdullah Sports City Stadium” di Jeddah, è stata vietata alle signore non accompagnate.  Un veto che si è subito trasformato in polemica già a partire dallo scorso mercoledì quando la Lega di serie A ha fornito tutti i dettagli per l'acquisto dei biglietti e il "semaforo rosso" è balzato inevitabilmente agli occhi di tutti.

Per assistere alla competizione, infatti, ci sono due categorie di biglietti: "I settori indicati come singles sono riservati agli uomini - si legge nel comunicato della Lega - i settori indicati come families sono misti per uomini e donne".

Le donne in buona sostanza potranno trovare un posto allo stadio soltanto se accompagnate.  "Ma che schifo è? - ha scritto Giorgia Meloni sulla sua pagina Facebook - abbiamo venduto secoli di civiltà europea e di battaglie per i diritti delle donne ai soldi dei sauditi? La Federcalcio – ha aggiunto la leader di FdI – blocchi subito questa vergogna assoluta e porti la Supercoppa in una nazione che non discrimina le nostre donne e i nostri valori".

A rincarare la dose, scagliandosi contro la Figc è anche Paolo Grimoldi (Lega), vice presidente della commissione Esteri della Camera "Il nostro calcio - rincalza - si fa umiliare così per pochi milioni? E il movimento calcistico femminile italiano non dice nulla? La Figc non ha niente da obiettare? Lo sport, e il calcio è lo sport più seguito in Italia, dovrebbe trasmettere valori, ma il nostro calcio quali valori trasmette? La violenza, il razzismo e la rinuncia ai nostri principi pur di monetizzare qualche spicciolo con gli arabi? Juventus e Milan - chiede Grimoldi - si oppongano a questa vergogna".

In polemica entra anche il ministro dell'Interno Matteo Salvini «Che la supercoppa italiana si giochi in un paese islamico dove le donne non possono andare allo stadio se non sono accompagnate dagli uomini è una tristezza, è una schifezza: io quella partita non la guardo. Dove sono le femministe italiane, le Boldrini di turno?" ha scritto Salvini su facebook a proposito del match che si disputerà a Jeddah.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X