Venerdì, 19 Luglio 2019
stampa
Dimensione testo
CALCIO GIOVANILE

Mestre, insulti sessisti ad arbitro donna da genitori e ragazzi: indaga la Figc

Padri e figli, spettatori gli uni giocatori gli altri, tutti uniti nell'offendere l'arbitro. Donna. Con parole e gesti sessisti. È quanto accaduto su un campo di calcio a Mestre, durante un torneo Giovanissimi in cui era impegnata la squadra del Treporti. Fin dal fischio d'inizio della partita - scrive il 'Gazzettino' - una ventina di genitori - ha cominciato ad inveire verso l'arbitro, invitandola più volte a prostituirsi.

Ma non solo: quando la 22enne arbitro ha assegnato un calcio d'angolo, uno dei ragazzini che erano in campo si è abbassato i pantaloncini e le ha rivolto una serie di insulti. La vicenda è finita sul tavolo del giudice sportivo e alla Federcalcio, che ha fornito supporto all'arbitro donna e ha inviato al Giudice Regionale gli atti per provvedimenti contro il ragazzino, oppure per l'invio della documentazione alla Federcalcio nazionale.

"Sarà la Giustizia sportiva a livello regionale e spero anche nazionale a pronunciarsi ulteriormente, e mi auguro in maniera rigorosa, su quanto avvenuto nel Torneo di calcio. A noi spetta invece stringerci attorno a Giulia Nicastro, vittima di insulti e comportamenti inqualificabili". Lo afferma in una nota il presidente del Consiglio regionale del Veneto, Roberto Ciambetti, commentando la vicenda delle offese e dei gesti osceni contro la direttrice di una partita di un torneo giovanissimi a Mestre.

"All'arbitro ventiduenne - prosegue Cianbetti - la massima solidarietà e l'invito a continuare a coltivare la sua passione superando idiozie, stupidità e atteggiamenti indegni del mondo sportivo ed estranei alla cultura e società veneta. A Giulia Nicastro ribadisco la mia personale solidarietà, e credo in ciò di interpretare il pensiero di tutti i consiglieri regionali, come solidarietà va all'Aia di Venezia e del Veneto già che già nel recente passato, con Sara Semenzin a Bassano, ha vissuto una vicenda analoga altrettanto vergognosa".

La giovane arbitro, tra l'altro, è la fidanzata dell'attaccante del Palermo, Stefano Moreo. Il Palermo calcio e la Sporting Network esprimono la propria "solidarietà all'arbitro Giulia Nicastro, fidanzata dell'attaccante rosanero Stefano Moreo". Così, in una nota, il club di viale del Fante e la società che ne detiene la totalità delle quote, ha sottolineato la propria vicinanza all'arbitro Nicastro.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook