Venerdì, 06 Dicembre 2019
stampa
Dimensione testo
CALCIO

Inter, anche Nainggolan separato in casa: il belga lascia il ritiro

Una domenica in famiglia sul lago di Como insieme alla moglie Wanda Nara, figli e amici. Mauro Icardi trascorre così la giornata, mentre l’Inter di Conte fa il suo esordio stagionale in amichevole battendo il Lugano. Una immagine che basta e avanza per evidenziare il distacco dell’ex capitano dal mondo nerazzurro, in una estate da separato in casa in cui il futuro rimane una incognita.

Nei prossimi giorni Icardi si allenerà da solo ad Appiano, aspettando l’offerta giusta. La cessione è ora davvero l’unica opzione, visto che la settimana di ritiro non ha portato ad alcuna ricucitura con l’ambiente, anzi. L’argentino nei video pubblicati da Wanda Nara su Instagram sorride mentre gioca a calcio con Valentino, uno dei tre figli di Maxi Lopez.

La situazione però non è così serena, anche perché gli ultimi mesi complicati hanno allontanato più di una pretendente. Il Napoli, almeno ufficialmente, si è tirato fuori dalla corsa, la Juve è sempre in agguato ma aspetta il momento giusto per lanciare l'assalto. L’intenzione nerazzurra è quella di non svendere l'attaccante, con la richiesta che sarà di 60 milioni anche se la cifra rischia di diminuire.

Una situazione che Icardi condivide con Radja Nainggolan. Il belga oggi ha lasciato il ritiro per fare rientro a Milano, dato che Conte non l’avrebbe utilizzato nell’amichevole contro il Lugano. La posizione della società non è quindi cambiata, tuttavia l’ex Roma sembra andare verso la convocazione per la tournée in Asia. Durante l’amichevole, i tifosi a Lugano hanno voluto comunque far sentire la propria vicinanza al giocatore con cori e striscioni, considerata la delicata situazione famigliare.

Aspettando novità dal mercato, intanto sono arrivati buoni segnali per Conte nella sua prima gara da allenatore nerazzurro, in cui ha battuto 2-1 il Lugano (che giocherà l’Europa League). Subito positivo il neo arrivato Sensi, in gol con un pregevole destro dalla distanza, così come Brozovic. E, seppur in formazione rimaneggiata soprattutto in attacco, sembrano funzionare gli schemi del tecnico, che è partito dal suo classico 3-5-2.

Esordio con qualche spunto interessante anche per Lazaro, entrato nella ripresa. Concluso il ritiro in Svizzera, martedì i nerazzurri voleranno in Cina per la tournée: prima gara sabato prossimo contro il Manchester United. L’occasione giusta, magari, per lanciare l’assalto a Romelu Lukaku.

© Riproduzione riservata

TAG:

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook