Sabato, 14 Dicembre 2019
stampa
Dimensione testo
ULTIMA SETTIMANA

Calciomercato: da Icardi a Dybala in arrivo gli ultimi colpi della Serie A

La Serie A è appena iniziata ma il calciomercato non è ancora finito. A una settimana dal termine della finestra per acquisti e cessioni in tutta Europa, restano in bilico diverse trattative che potrebbero cambiare il volto di alcune squadre già dalla prossima giornata.

Il caso Icardi continua a tenere banco. Ma all’interesse del Napoli e alla Juve che tarda ad arrivare, Wanda Nara, manager e moglie del centravanti nerazzurro separato in casa risponde: «Mauro vuole restare. Non aspetta la Juve». Chiarisce così, a "Tiki Taka" su Italia 1, il futuro dell’ex capitano nerazzurro. Se dovesse restare all’Inter Icardi dovrebbe riconquistare la fiducia dei tifosi e della società da zero, anche se sembra che qualcosa si sia irrimediabilmente rotto.

Antonio Conte non ha mai chiuso completamente la porta: «Sapete qual è la linea del club, da parte mia ho rispetto per tutti ma non c'è nessuna turbativa, nessuna situazione di disturbo», ha detto il tecnico dell’Inter. Di fatto le dichiarazioni di Wanda Nara mettono fine alla lunga storia estiva ma Napoli e Juve rimangono alla porta e aspettano la decisione di Icardi che rischia di perdere un anno a Milano.

La Juventus deve sfoltire l’organico e lavorano anche alle cessioni di Mandzukic, che vorrebbe tornare al Bayern Monaco, Paulo Dybala (Psg maggiore indiziato) ed Emre Can che potrebbe rientrare nell’affare Rakitic con il croato del Barcellona che vorrebbe lasciare i Blaugrana. Per la fascia sinistra spunta in queste ore il nome di Nsoki del Psg, difensore francese, nel giro dell’under 21, capace di giocare anche come centrale.

Il Milan è vicino a Angel Correa. l’attaccante dell’Atletico non si è allenato con la squadra e la pista rossonera resta la più accreditata. Tutto è legato al nodo Andrè Silva che la società meneghina vorrebbe cedere a titolo definitivo mentre lo Sporting, squadra che si era fatta avanti per il giocatore, preme per il prestito. Nella trattativa si è inserito l’Espanyol che resta la soluzione più probabile per il portoghese. Chi sembra essere sul punto di partenza dal Milan è Diego Laxalt che dovrebbe accasarsi all’Atalanta. Tra i diavoli e gli orobici c'è già l’intesa, resta da convincere il giocatore che non intende abbassarsi lo stipendio per abbracciare la causa nerazzurra.

Il Napoli, visto l’allontanamento di Icardi, preme per chiudere con Fernando Llorente. L’attaccante svincolato potrebbe firmare a breve per gli azzurri visto il dietrofront dell’ex numero nove nerazzurro. Nel frattempo si raffredda la pista che porta a James Rodriguez, titolare nell’ultima sfida del Real Madrid contro il Valladolid, che su Instagram ha ringraziato i tifosi per l’affetto dimostrato, definendo «un’emozione unica» calcare il prato del Berbabèu dopo «molto tempo». Mentre sembra tutto fatto per il ritorno di Gary Medel in Italia a Bologna, due milioni di euro al Besiktas e un triennale per il mediano cileno, La Gazzetta dello sport scrive che la Fiorentina, dopo Franck Ribery, è pronta a regalare un altro giocatore a Vincenzo Montella. Si tratta di Rodrigo De Paul per cui Comisso sarebbe pronto a mettere sul piatto 25-30 milioni oppure inserendo uno tra Benassi o Simeone tra le contropartite.

In campo internazionale il caso Neymar sembra essere sempre più vicino a una chiusura impensabile. O Ney, nonostante la lunga corte di Barcellona e Real Madrid, potrebbe rimanere in Francia. Al Psg non è arrivata infatti nessuna offerta ritenuta congrua al valore dell’attaccante brasiliano.

La situazione di reintegro però pare complicata anche visti i recenti sviluppi di mercato che vedono Alexis Sanchez sempre più vicino con la formula del prestito con diritto di riscatto e la presenza in attacco di Romelu Lukaku, acquisto di punta del mercato interista. Per Sanchez ballano ancora alcuni milioni tra domanda e offerta legati all’ingaggio del giocatore. L’inter non vuole andare oltre i 4, il Manchester richiede ai meneghini di accollarsi la metà dell’ingaggio totale, pari a 11 milioni. Restando in casa Inter: sembra fatta per lo scambio di prestiti con diritto di riscatto tra Biraghi e Dalbert. Per l’esterno italiano sarebbe un ritorno a casa visto che alla pinetina ci è cresciuto. Dalbert tenterebbe il riscatto in maglia viola. In uscita Joao Mario, secondo Sky, molto vicino alla Lokomitv Mosca in prestito con diritto di riscatto.

Un’altra situazione intricata è quella che riguarda l’attaccante della Roma Gregorie Defrel sul cui futuro si infittisce il mistero: nella sfida a due tra Sassuolo e Sampdoria, fatta di rilanci tra l’una e l’altra compagine e arrivati ai 16 milioni offerti dai neroverdi, si è inserito il Cagliari come riporta Gianluca Di Marzio. I sardi avrebbero proposto alla Roma anche di prendere Robin Olsen, portiere svedese dei giallorossi scalzato tra i pali dal neo acquisto Pau Lopez. Come si è visto alla prima di campionato, alla Roma serve un difensore e i nomi più caldi sono quelli di Nkoulou, Rugani e Lovren. Per il difensore in forza al Torino però il club giallorosso scrive in una nota «di non aver mai contattato alcun calciatore del Torino e di non essere interessata ad alcun tesserato della società granata», rispondendo così alle accuse di Urbano Cairo.

Se per Lovren sembra tutto bloccato, la pista che porta allo juventino Rugani sembra essere la più plausibile vista anche la voglia del difensore azzurro classe 1994 di giocare titolare in questa stagione.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook