Giovedì, 14 Novembre 2019
stampa
Dimensione testo
SERIE A

Lukaku-Lautaro e l'Inter ritrova la vittoria, il Sassuolo sfiora l'epica rimonta

Dopo la prima sconfitta in campionato subita con la Juve, l’Inter ritira fuori gli artigli e al Mapei Stadium s'impone ai danni del Sassuolo per 4-3.

Ottima reazione ma con tanta sofferenza nel finale per la squadra di Conte, a segno con Lautaro Martinez e Lukaku entrambi autori di una doppietta; inutili ai fini del risultato i sigilli emiliani di Berardi, Djuricic e Boga, che sfiorano soltanto quella che sarebbe stata un’incredibile rimonta.

Passano appena 70 secondi dal fischio d’inizio e i nerazzurri la sbloccano: Brozovic allarga per Lautaro, il 'toro' si aggiusta il pallone sul destro e lascia partire la staffilata vincente che batte Consigli per l’1-0. L’attaccante argentino però fallisce incredibilmente la chance del raddoppio poco più tardi, così i neroverdi restano in partita e la pareggiano con uno splendido gol di Berardi.

Parità nel punteggio e successivamente anche nelle reti annullate, visto che prima Lautaro e poi Caputo non vedono convalidarsi i loro rispettivi gol. La squadra di Conte riprende a fare la partita dopo un piccolo momento di sbandamento e al 38' torna avanti con Lukaku, che riceve spalle alla porta da De Vrij e girandosi colpisce di destro per il 2-1 nerazzurro.

Prima dell’intervallo il belga firma anche la sua doppietta personale, realizzando il calcio di rigore conquistato da Lautaro. 3-1 per l’Inter all’intervallo. Nella ripresa gli ospiti continuano a fare la gara cercando il gol che possa chiudere definitivamente i conti, ma Consigli tiene in vita i suoi. Così i neroverdi ci provano ma nè Caputo nè Traorè trovano la giusta fortuna dalle parti di Handanovic.

Al 71' l’Inter scrive la parola fine sul match con un altro calcio di rigore, stavolta per fallo su Barella e realizzato da Lautaro Martinez, anche lui a segno con una doppietta. Le reti successive di Djuricic e Boga rendono solamente meno amara la sconfitta del Sassuolo, a cui comunque va dato tantissimo merito per aver creduto fino alla fine ad una rimonta che sarebbe stata epocale.

© Riproduzione riservata

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook