Sabato, 14 Dicembre 2019
stampa
Dimensione testo
VERONA

Cori razzisti contro Balotelli, Spadafora: "Ora iniziative concrete"

Vince il Verona contro il Brescia, ma perde il Bentegodi, che rovina la vittoria dei gialloblù - per un gruppo di fanatici - con presunti buu razzisti partiti dalla curva all'indirizzo di Mario Balotelli. E proprio la reazione veemente di Supermario, che al 9' della ripresa, evidentemente stufo degli ululati, prende il pallone lo scaglia verso la tribuna e minaccia di lasciare il campo, è l'immagine che rimarrà di questa partita. Come dire che anche l'interruzione del match di ieri tra Roma e Napoli, decisa da Rocchi per cori di discriminazione territoriale, non è servito abbastanza. Anche a Verona la partita è stata fermata 4 minuti, c'è stato l'avviso al pubblico dello speaker dello stadio, ed il gioco è poi ripreso, con Balotelli convinto dai compagni a rimanere in campo. Il tecnico del Verona, Juric, però smentisce: "Nessun coro razzista, solo sfottò".

L'attaccante del Brescia lascia Verona senza parlare, posta però su Instagram un video con protagonisti bambini africani e il fondatore di 'We Africa to Red Earth', Adriano Nuzzo, che da una missione manda un messaggio di sostegno a Balotelli: "Il razzismo è solo ignoranza, ce ne sono tanti purtroppo di ignoranti, ma noi siamo qui per dirti che siamo tutti con te, che sei un campione e ti vogliamo bene". Un post che conferma i motivi della rabbia mostrata in avvio di ripresa e quella palla lanciata contro i tifosi. "Balotelli uno di noi - gridano i bimbi - forza Mario". https://www.instagram.com/p/B4aV_iLg8rT/?utm_source=ig_web_copy_link

"Da italiano, da rappresentante delle istituzioni, provo profondo imbarazzo per certi episodi di intolleranza e discriminazione". Il ministro per le Politiche giovanili e lo sport, Vincenzo Spadafora, interviene con una dichiarazione all'ANSA dopo i cori razzisti in Roma-Napoli e Verona-Brescia. "So che tutti gli attori coinvolti sono sensibili e impegnati a reprimere tali fenomeni. È quindi necessario - e su questo insisterò con Federcalcio e Leghe - che si adottino iniziative concrete".

"Balotelli? Confermo che noi non abbiamo percepito nulla. Sono arrivato a Verona 8 anni fa e ho subito potuto vedere come i tifosi veronesi siano sì ironici ma assolutamente non razzisti. Quando ci sono episodi di razzismo siamo i primi a condannarli, ma è sbagliato generalizzare, parlando di cori e tifoseria razzisti, se su 20.000 persone fra il pubblico un paio, magari, possono aver detto qualcosa". Così il presidente del Verona. "Oggi allo stadio c'ero e non ho sentito alcun insulto razzista. E come me, le molte altre persone che a fine partita mi hanno scritto e contattato". Lo ha detto all'Ansa il sindaco di Verona, Federico Sboarina, in merito ai presunti buuu razzisti all'indirizzo di Mario Balotelli. "Ciò che ha fatto Balotelli - ha aggiunto - è inspiegabile, perché senza alcun motivo ha avviato una gogna mediatica su una tifoseria e una città". "Condanno in maniera decisa ogni forma di razzismo, da perseguire senza mezzi termini termini - ha continuato Sboarina -, ma sono altrettanto fermo contro coloro che strumentalmente costruiscono sul nulla una falsa immagine di Verona e dei veronesi. Questo è inaccettabile"

© Riproduzione riservata

TAG:

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook