Martedì, 21 Gennaio 2020
stampa
Dimensione testo
IRAN

Stramaccioni si dimette da allenatore dell'Esteghlal, i tifosi protestano in piazza

Andrea Stramaccioni si è dimesso da allenatore dell’Esteghlal, primo in classifica in Iran, ed è rientrato in Italia con un volo da Teheran, via Istanbul.

Il tecnico romano e i suoi collaboratori dello staff tecnico Marco Caser, Sebastian Eduardo Leto e Omar Danesi hanno risolto unilateralmente il loro contratto di lavoro con la squadra lasciata in testa alla classifica (dopo una grande cavalcata) dell’Iran Professional Leaguem, un traguardo che alla compagine di Teheran non raggiungeva da quattro anni.

E i tifosi non l’hanno presa bene: gruppi di sostenitori inferociti, riferisce la Bbc Persia, hanno preso d’assalto la sede del club ed è stato necessario l’intervento della polizia per ripristinare la calma. La protesta si è poi spostata in piazza.

Il presidente, Amir Hossein Fath, si è dimesso L’avventura dell’ex tecnico dell’Inter, trasferitosi inizialmente a Teheran con tutta la famiglia l’estate scorsa, si era trasformata in un incubo: Stramaccioni e il suo staff hanno accusato il club di non aver rispettato gli impegni previsti dal contratto.

Non percepirebbero lo stipendio da mesi; da tempo il tecnico non aveva più l’interprete per comunicare con i giocatori; ad agosto non ha potuto lasciare Teheran per fare rientro in Italia per un paio di giorni a causa del visto turistico scaduto, nonostante avesse un permesso di lavoro. Il club ha fatto sapere che problemi burocratici hanno impedito di adempiere agli obblighi contrattuali e c'è la volontà di trovare un accordo con il tecnico per farlo tornare in panchina.

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook