Venerdì, 30 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Sport

Home Sport Il ciclismo riparte nonostante il Coronavirus, a fine agosto Tour de France al via
UCI

Il ciclismo riparte nonostante il Coronavirus, a fine agosto Tour de France al via

ciclismo, coronavirus, tour de france, Sicilia, Sport
Chris Froome

Il ciclismo riparte. Oggi infatti l'Uci ha ufficializzato che il Tour de France si terrà regolarmente a fine agosto, e così pure i Mondiali a settembre, seguiti intorno a ottobre dal Giro d’Italia, e infine dalla Vuelta spagnola. Naturalmente tutti (tranne i Mondiali) in date diverse rispetto a quelle programmate già da lungo tempo, ma si terranno. Un risultato che probabilmente nessuno si aspettava più, visti i continui rinvii del ritorno alla vita normale dopo il passaggio del coronavirus.

"Ecco le buone notizie che tutti aspettavamo, si comincia a vedere la luce in fondo al tunnel», ha prontamente twittato il campione britannico, Chris Froome, quattro volte vincitore della Grand Boucle. «Sperando che tutto vada bene», ha aggiunto Froome, con il simbolo della mani giunte in segno di preghiera. Le decisioni di oggi sono state prese di comune accordo al termine di una lunga riunione in videoconferenza, alla quale hanno partecipato oltre ai rappresentanti dell’Uci, anche quelli delle squadre e dei corridori, e i comitati organizzatori delle varie corse.

In particolare è stato deciso che il Tour de France si correrà dal 29 agosto al 20 settembre, seguiranno i Mondiali su strada a Aigle-Martigny in Svizzera dal 20 al 27 settembre (come da calendario originale), subito dopo sarà la volta del Giro
d’Italia (in giorni ancora da definire, a ottobre) e poi la Vuelta di Spagna che chiuderà la stagione a novembre. Anche le grandi classiche come la Milano-Sanremo, il Giro delle Fiandre, la Parigi-Roubaix, la Liegi e il Giro di Lombardia si terranno regolarmente, le date saranno ufficializzate nei prossimi giorni.

Mentre nelle altre discipline sportive si discute se, come e quando ripartire, il ciclismo ha dunque rotto gli indugi e preso le sue decisioni, cominciando il conto alla rovescia verso il giorno in cui assaporare la ripresa delle corse dopo lo stop a causa della pandemia da coronavirus. Intanto c'è attesa fra corridori e team per il momento in cui sarà possibile riprendere gli allenamenti su strada. Fino all’1 luglio in ogni caso le gare in bicicletta sono tutte sospese, ma già il 22 e 23 in Italia si disputeranno i Campionati nazionali.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook