Mercoledì, 03 Marzo 2021
stampa
Dimensione testo

Sport

Home Sport Lite Fognini-Caruso in diretta tv: super match tutto tricolore rovinato da un'appendice evitabile
AUSTRALIAN OPEN

Lite Fognini-Caruso in diretta tv: super match tutto tricolore rovinato da un'appendice evitabile

di
Bellissima sfida che ha confermato il "magic moment" del movimento italiano, con un finale da cancellare. Il battibecco, Fognini: "Ne hai tirate quattro uguali di culo e non mi ha chiesto scusa. Non posso dire che hai culo?". Caruso non ha gradito: "Non mi sono permesso di dire una parola in tutta la partita. A posto così, da te non me lo aspettavo"
australia open, Fabio Fognini, Salvatore Caruso, Sicilia, Sport

Vittoria con lite a "strisce tricolori" per Fabio Fognini e accesso al 3/o turno degli "Australian" Open di Melbourne. Il tennista ligure (numero 17 del mondo) ci ha messo quasi 4 ore per piegare la resistenza del 29enne siciliano Salvo Caruso (78 e portacolori del CTV Messina), autore di un'altra prova super che ne accentua ancora una volta la crescita esponenziale.  L’ha spuntata Fognini al super tie-break, ma lo spettacolare derby azzurro, in campo quasi un manifesto per il tennis nostrano che sta vivendo una bellissima fase, è stato rovinato dal faccia a faccia non proprio idilliaco dei due giocatori, che hanno litigato a lungo al termine del match, chiuso con il punteggio di 4-6, 6-2, 2-6, 6-3, 7-6 (14-12).

Scintille in diretta tv riprese dalle telecamere nate quando Fognini durante i saluti finali "lungo rete" di rito ha sottolineato "Ne hai tirate quattro uguali di culo e non mi ha chiesto scusa. Non posso dire che hai culo?", riferendosi probabilmente alle numerose palle finite sulla linea durante il tie-break. Ma Caruso non ha gradito: "Non mi sono permesso di dire una parola in tutta la partita. Basta, a posto così". La risposta: "Non posso dirti che hai culo? Qual è il problema».

Il diverbio è poi continuato, forse anche accentuato da ruggini passate, sullo stesso tono. Con Caruso, di solito dal carattere mite e abbottonato, che ha detto al connazionale prima di abbandonare l'impianto: "No no puoi fare quello che vuoi". Fognini: "E allora perchè mi rompi il c...o? Ti ho detto che hai culo poi se sbaglio, sbaglio eh. Ma non mi attaccare però!". Caruso: "Non ti sto attaccando, ti sto dicendo che non si fa così. Da te non me l’aspettavo». Fognini: "Mi dispiace... Ma che ti devo dire?". Caruso: "Non si fa". Fognini: "Non si fa perchè?". Sorriso amaro di Caruso che se ne va lasciando il campo e il match all’avversario. Una chiosa ad una grande sfida che poteva sicuramente essere evitata: dalle parole e dall'atteggiamento di Fognini alla reazione di Caruso.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook