Giovedì, 15 Aprile 2021
stampa
Dimensione testo

Sport

Home Sport Bomba Ferrari: torna per vincere Le Mans 2023 con l'Hypercar
L'ANNUNCIO

Bomba Ferrari: torna per vincere Le Mans 2023 con l'Hypercar

A Maranello hanno deciso di puntare sulla Hypercar per sfidare Toyota e Peugeot: le Rosse torneranno a competere ufficialmente nel 2023, vale a dire 50 anni dopo il ritiro della 312 P deciso nel 1973

La Ferrari tornerà ufficialmente per lottare per l’assoluto alla 24 Ore di Le Mans 50 anni dopo il suo ritiro nel lontano 1973, quando il Commendatore decise di puntare tutto e solo sulla Formula 1 mettendo in un angolo le 312 PB.
Da allora tutta l’attenzione di Maranello è sempre stata finalizzata alle monoposto da Gran Premio.

Ora c’è un’importante inversione di tendenza: il marchio del Cavallino dal campionato 2023 schiererà la sua Hypercar nel WEC e sarà, quindi, protagonista anche nella più prestigiosa gara di durata in calendario.

Dopo una lunga analisi delle regole e dei costi della serie, la Ferrari ha deciso di varare un programma che si affianca all’impegno della Scuderia nel mondiale di F1. Il semaforo verde è arrivato direttamente dal presidente John Elkann, sempre più coinvolto nelle scelte strategiche della Casa, visto che ha seguito l’intero dossier dalla nascita nel suo ruolo di CEO ad interim.

Ferrari ha dato il via allo sviluppo della nuova vettura LMH che nelle scorse settimane è già entrato nel vivo con l’avvio delle fasi di progettazione e simulazione. Il programma di collaudi in pista, il nome della vettura e quello dei piloti che costituiranno gli equipaggi ufficiali saranno indicati più avanti.

Soddisfatto il presidente John Elkann "In oltre 70 anni di competizioni abbiamo portato le nostre vetture a ruote coperte a trionfare sulle piste di tutto il mondo, sperimentando soluzioni tecnologiche d’avanguardia: innovazioni che nascono dai circuiti e rendono straordinaria ogni auto stradale prodotta a Maranello".

"Con il nuovo programma Le Mans Hypercar, Ferrari rilancia il suo impegno sportivo e conferma la volontà di essere protagonista nei campionati di eccellenza del motorsport mondiale”.

Il Cavallino, quindi, darà un impulso enorme a un campionato che ha già attirato l’attenzione di molti grandi Costruttori come Toyota, Peugeot, Audi e Porsche che a differente titolo hanno deciso di aderire con un Prototipo (LMDH) o con una Hypercar (LMH).

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook