Sabato, 17 Aprile 2021
stampa
Dimensione testo

Sport

Home Sport L'Italia di Mancini fa tre su tre: Lituania sconfitta con i gol di Sensi e Immobile nella ripresa
QUALIFICAZIONI MONDIALI

L'Italia di Mancini fa tre su tre: Lituania sconfitta con i gol di Sensi e Immobile nella ripresa

Sicilia, Sport
epa09109338 Players of Italian team celebrate a goal during 2022 FIFA World Cup qualification group C soccer match between Lithuania and Italy in Vilnius, Lithuania, 31 March 2021. EPA/TOMS KALNINS

Non c'è due senza tre. L’Italia di Mancini non si ferma e, sia pure non senza qualche difficoltà, cala il tris di successi (tutti per 2-0) in altrettante partite del girone di qualificazione ai Mondiali in Qatar, battendo la Lituania. Gli azzurri, in completa tenuta bianca, invertono il trend di rendimento nell’umida serata di Vilnius, toppando il primo tempo e mettendo alle corde gli avversari nella ripresa con 25' irresistibili (almeno per i modesti avversari di questa sera). I primo gol arriva dopo soli 2' grazie a Sensi, il raddoppio è di Immobile su rigore in pieno recupero, dopo che il centravanti della Lazio aveva fallito almeno cinque palle-gol ghiottissime.

L’Italia costruisce due sole occasioni nella prima parte del match, ma nella ripresa chiama assai spesso a interventi quasi miracolosi il portiere Svedkuskas. Il gol è lo sblocco naturale di una supremazia totale, ma anche dell’atteggiamento particolarmente rinunciatario della Lituania che non a caso occupa la 129/a posizione nel ranking Fifa. L'Italia rischia anche di essere raggiunta quando un errore di Bastoni (27' st) permette ai lituani di arrivare alla conclusione, ma Donnarumma salva. La squadra di Mancini resta il bilico sul crinale fino alla fine, quando un fallo di Kazlauskas su Chiesa provoca il rigore. E’ il 25/o risultato utile di fila (20 vittorie e 5 pareggi) per la Nazionale di Roberto Mancini che raggiunge nei numeri in azzurro Marcello Lippi: anche per il tecnico viareggino 25 risultati utili, ma fra il 2004 e il 2006. Prossimo obiettivo del "Mancio" l’alpino Vittorio Pozzo, fermo a 30, fra il 1935 e il 1939.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook