Giovedì, 24 Giugno 2021
stampa
Dimensione testo

Sport

Home Sport Serie B, ultimo atto. Spareggio Pordenone-Cosenza, Reggina con l'arbitro donna
GRAN FINALE

Serie B, ultimo atto. Spareggio Pordenone-Cosenza, Reggina con l'arbitro donna

Sicilia, Sport
Andrea Abodi, presidente della Lega di Serie B in occasione della presentazione del pallone ufficiale della serie B presentato nella sede della Lega in via Rosellini a Milano, 6 Agosto 2015. ANSA/ MATTEO BAZZI

E’ tempo di verdetti in Serie B. Oggi alle 14 scatterà un lunedì di fuoco per le squadre che ancora credono in qualcosa: c'è chi sogna la Serie A e chi spera, invece, di non finire in Serie C, sulla scia di Entella e Pescara. La 38esima e ultima giornata emetterà gli ultimi verdetti della stagione regolare, tenendo conto del fatto che l’Empoli la promozione l’ha già conquistata matematicamente, mentre una fra Salernitana e Monza - rispettivamente seconda e terzo, con 66 e 64 punti - spera di evitare l’appendice dei playoff, seguendo le orme dei toscani promossi direttamente.

Come sempre non ci sono molte certezze nel campionato di Serie B e non è un caso che la pagina più importante verrà scritta proprio domani, ultima giornata. La sfida del "Castellani", fra Empoli e Lecce, dirà nulla, perché i salentini di Eugenio Corini venerdì hanno visto sfumare - pareggiando in casa con la Reggina - le ultime chance di promozione diretta. Dunque, passeranno dalla lotteria dei playoff. Un pò più a Nord, in Veneto, si giocherà un derby solo per la gloria, visto che Venezia e Cittadella sono ormai sicure di giocarsi la promozione ai playoff. A proposito di promozione diretta, una poltrona per due in Pescara-Salernitana e Monza-Brescia.

Poco importa che, per la Salernitana, l’Adriatico sia uno stadio ostico, perché il Pescara è già retrocesso e non avrà
dunque stimoli. Almeno in teoria. L’atmosfera in casa abruzzese è tutt'altro che serena, per via delle minacce rivolte alla figlia dell’allenatore dei biancazzurri, Gianluca Grassadonia, come denunciato sui social dalla moglie di quest’ultimo, Annabella Castagna. Grassadonia è di origine salernitana e il messaggio «affinché capisca», alla vigilia di un match che per gli amaranto vale l’intera stagione è abbastanza chiaro. La notizia dell’aggressione alla figlia dell’allenatore del Pescara ha suscitato la reazione della Salernitana, che ha stigmatizzato "i comportamenti intimidatori e offensivi messi in atto in queste ore da qualcuno nei confronti dei familiari dell’allenatore del Pescara Calcio, il signor Gianluca Grassadonia". Fra le righe, qualcuno ha voluto "raccomandare caldamente" a Grassadonia di fare in modo che la "sua" squadra non si impegni - anche perché è già retrocessa - contro una Salernitana che deve vincere a tutti i costi per conquistare la promozione diretta in A. Il Monza, dal canto suo, dovrà impegnarsi al massimo in casa contro il Brescia, che va ancora a caccia di un posto nei playoff. Altro match importante per assegnare un posto ai playoff sarà Spal-Cremonese, con i ferraresi che hanno disputato un campionato ben al di sotto delle aspettative, e adesso cercheranno di concludere la stagione, perseguendo l'obiettivo minimo.

In coda, sfida da brivido, una sorta di spareggio anticipato, tra Pordenone e Cosenza: se dovessero vincere, i Ramarri si salverebbero e condannerebbero il Cosenza alla C, mentre se i calabresi riuscissero nell’impresa attiverebbero lo spareggio play-out proprio contro il Pordenone, perché a quel punto la differenza di punti tra le due squadre, rispettivamente 16esima e 17esima, sarebbe di 4 punti, ossia la differenza limite consentita che il regolamento prevede per giocare i play-out. Reggina-Frosinone sfida tra scontente: per i calabresi visto il sogno playoff sfumato nelle ultime giornate, per i ciociari a causa di un’annata deludente iniziata con l’obiettivo promozione e finita con quello salvezza. Ma il match verrà ricordato per il primo arbitraggio di una donna in serie B, Maria Marotta della sezione di Sapri. Infine, Entella e Reggiana giocheranno la loro ultima partita di B rispettivamente sui campi di Pisa e Vicenza.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook