Domenica, 05 Febbraio 2023
stampa
Dimensione testo

Sport

Home Sport Paralimpiadi, Fantin oro nel nuoto. Mazzone argento, bronzi per Aere e tennistavolo
FIAMME ORO

Paralimpiadi, Fantin oro nel nuoto. Mazzone argento, bronzi per Aere e tennistavolo

paralimpiadi tokyo 2020, Antonio Fantin, katia aere, Luca Mazzone, Sicilia, Sport
Campionati del Mondo nuoto paralimpicoLondra, 9 - 15 settembrein foto: Antonio FantinFoto Augusto Bizzi

Antonio Fantin è medaglia d’oro nei 100m stile libero S6 ai Giochi Paralimpici di Tokyo 2020. Nella finale al Tokyo Aquatics Centre, il nuotatore azzurro delle Fiamme Oro ha stabilito anche il nuovo record mondiale, con 1:03.71, abbassando di 5 centesimi il suo stesso precedente primato fissato a maggio.

Mazzone argento

Nel Ciclismo è argento per Luca Mazzone nella gara su strada H1-2. alle Paralimpiadi di Tokyo.

Bronzo per la Aere nell'handbike femminile

Katia Aere, medaglia di bronzo nella gara di handbike femminile categoria H5 ai Giochi Paralimpici di Tokyo 2020.
La Aere è nata a Spilimbergo (Pordenone) il 28 agosto 1971 e ha compiuto 50 anni proprio pochi giorni fa durante la Paralimpiade giapponese. Tesserata per l’Anmil Sport Italia, è alla sua prima partecipazione assoluta ai Giochi e ha esordito in Nazionale quest’anno, ma vanta già due bronzi (crono e su strada) ottenuti lo scorso giugno ai Campionati mondiali di Cascais. Per l’Italia è la medaglia numero 46 alle Paralimpiadi.

Bronzo per Brunelli e Rossi nel tennis tavolo a squadre

Medaglia di bronzo a squadre per Michela Brunelli e Giada Rossi in classe 1-3 alle Paralimpiadi di Tokyo 2020. «Questa medaglia - commenta con soddisfazione il presidente della FITeT, Renato Di Napoli parlando della medaglia di bronzo conquistata alle Paralimpiadi di Tokyo 2020 dalla veronese Michela Brunelli e dalla pordenonese Giada Rossi, nella gara a squadre di classe 1-3 - è il coronamento del lavoro di ragazzi che si confermano straordinari, come uomini e come atleti.

Giada e Michela sono due donne di grande forza e tenacia e non posso far altro che congratularmi con loro, con il direttore tecnico Alessandro Arcigli e con tutto lo staff della delegazione paralimpica, ancora una volta orgoglio della nostra Federazione».

Ieri nella sfida dei quarti le due azzurre erano state protagoniste di un'entusiasmante vittoria in rimonta per 2-1 ai danni della Thailandia, con i successi nei due singolari, dopo aver ceduto il doppio. Oggi in semifinale hanno perso per 2-1 contro la Cina, dopo essersi aggiudicate il doppio, e hanno così ottenuto il bronzo, che riporta l'Italia su quel podio femminile a tredici anni dall'argento di Pechino 2008, dopo i quarti posti di Londra 2012 e Rio 2016.

 

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook