Domenica, 23 Gennaio 2022
stampa
Dimensione testo

Sport

Home Sport Il Milan perde col Liverpool e saluta l'Europa, l'Inter chiude al secondo posto
CHAMPIONS LEAGUE

Il Milan perde col Liverpool e saluta l'Europa, l'Inter chiude al secondo posto

Real Madrid-Inter 2-0

Marcatori: 17’ pt Kroos, 34’ st Asensio.
Real Madrid: Courtois 6; Carvajal 6.5, Militao 6.5, Alaba 6.5, Mendy 6; Modric 6.5, Casemiro 6 (26'st Camavinga 6.5), Kroos 7 (33'st Valverde 6); Rodrygo 6.5 (33'st Asensio 7), Jovic 6 (33'st Mariano Diaz 5.5), Vinicius jr 6.5 (35'st Hazard sv). Allenatore: Ancelotti 6.5.
Inter: Handanovic 6, D’Ambrosio 5.5, Skriniar 5.5, Bastoni 5.5; Dumfries 5.5 (1'st Dimarco 5.5), Barella 5, Brozovic 6 (15'st Vidal 5.5), Calhanoglu 5.5 (15'st Vecino 5.5), Perisic 5.5; Martinez 5.5 (21'st Gagliardini 6), Dzeko 5.5 (15'st Sanchez 6). Allenatore: Inzaghi 5.5.
Arbitro: Brych (Ger) 5.5.
Note: Espulso: Barella al 19'st per un fallo di reazione. Ammoniti: D’Ambrosio, Militao, Bastoni. Angoli 5-7. Recupero: 1'; 0'.
Madrid - L’Inter perde anche al Bernabeu contro il Real Madrid, chiudendo il girone di Champions League al secondo posto e centrando comunque gli ottavi di finale. Finisce 2-0 grazie alle reti di Toni Kroos e Marco Asensio, con i nerazzurri costretti all’inferiorità numerica dal 64' per il rosso sventolato a Barella. Resta un po’ di amaro in bocca agli uomini di Inzaghi, autori comunque di una buona prestazione soprattutto nel primo tempo, in cui è mancato solo il gol. Nerazzurri pericolosi due volte con Brozovic ed una con Perisic, ma al 17' al primo vero affondo è proprio il Real Madrid che la sblocca: Rodrygo offre a Kroos, il tedesco controlla e da fuori area lascia partire una sassata di mancino che non lascia scampo ad Handanovic. La squadra di Inzaghi prova a reagire spaventando nuovamente le merengues in un paio di occasioni, però sono gli uomini di Ancelotti a sfiorare ancora il gol con Rodrygo, che colpisce un palo clamoroso. Nella ripresa l’Inter prova a reagire, ma al 64' viene espulso Barella per una reazione eccessiva nei confronti di Militao, che con un contrasto lo scaraventa sui led pubblicitari. Al 79' ci pensa Asensio a chiudere i conti con una perla di mancino, colpendo il palo prima di infilare alle spalle di Handanovic.

 

Milan-Liverpool 1-2

Marcatori: 29' pt Tomori, 36' pt Salah, 10' st Origi.
Milan: Maignan 5; Kalulu 6 (19' st Florenzi 5.5), Tomori 6, Romagnoli 6, Hernandez 5; Kessié 5, Tonali 6 (13' st Saelemaekers 6); Messias 5.5, Diaz 5 (13' st Bennacer 6), Krunic 6.5 (38' st Bakayoko sv); Ibrahimovic 5. Allenatore: Pioli 5.5.
Liverpool: Alisson 6.5; Williams 6.5 (48'st Bradley sv), Konaté 6, Phillips 6, Tsimikas 6.5; Oxlade-Chamberlain 6.5, Morton 6.5, Minamino 5.5 (48' st Woltman sv); Salah 7 (19' st Keita 6), Origi 7 (35' st Fabinho sv), Mané 6 (19' st Gomez 6). Allenatore: Klopp 6.5.
Arbitro: Makkelie (Olanda) 6.5.
Note: Ammoniti: Angoli 3-9. Recupero 2', 3' +2'.
Milano - Il Milan esce di scena dall’Europa dopo la sconfitta in rimonta patita a San Siro contro un Liverpool che passa meritatamente per 2-1. Per la squadra di Pioli arriva una sconfitta che la condanna così all’ultimo posto nel girone, con il Liverpool che invece festeggia il sesto successo in altrettante gare in questa Champions League. La reazione degli inglesi è immediata e al 36' pareggiano i conti. Oxlade-Chamberlain salta troppo facilmente Kessié calciando poi verso la porta. Sulla parata non perfetta di Maignan si avventa Salah, che di sinistro mette dentro l’1-1 a porta quasi vuota. La rimonta dei reds si completa al 10' della ripresa quando Tomori, fino a quel momento il migliore dei suoi, sbaglia uno stop facile regalando la sfera a Mané, che calcia in porta trovando la prima respinta di Maignan che viene però superato dal tap-in di testa a porta sguarnita di Origi. I ragazzi di Pioli provano a reagire al 16', quando Messias serve Krunic al limite che calcia di prima intenzione con la palla che esce non di molto. Al 24' Origi sfiora la doppietta con un colpo di testa che sibila il palo dopo una marcatura troppo leggera della coppia centrale avversaria. Ibrahimovic e In pieno recupero, Oxlade-Chamberlain si mangia un gol in contropiede, ma il risultato non cambierà più.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook