Venerdì, 27 Maggio 2022
stampa
Dimensione testo

Sport

Home Sport Juventus travolgente, Lazio supplementare: si va ai quarti
COPPA ITALIA

Juventus travolgente, Lazio supplementare: si va ai quarti

Juventus-Sampdoria 4-1

Marcatori: 26’ pt Cuadrado, 6’ st Rugani, 18’ st Conti, 23’ st Dybala, 32’ st Morata (rig.).
Juventus: Perin 6; De Sciglio 6, Danilo 6.5 (17' st Chiellini 6), Rugani 6.5, Alex Sandro 6; Cuadrado 6.5 (30' st Akè 6.5), Arthur 7 (30' st Bentancur sv), Locatelli 7, Rabiot 6.5; Kulusevski 6 (17' st Dybala 6.5), Morata 6.5 (34' st Kaio Jorge sv). Allenatore: Landucci 6.5.
Sampdoria: Falcone 5.5; Bereszynski 5, Magnani 4.5, Murru 5.5; Conti 6 (19' st Candreva 5.5), Thorsby 6 (19' st Vieira 5.5), Rincon 4.5, Askildsen 5, Augello 5 (36' st Dragusin sv); Caputo 5 (40' st Ciervo sv), Torregrossa 5 (19' Gabbiadini 5.5). Allenatore: Tufano 5.
Arbitro: Forneau di Roma 6.5.
Note: Ammoniti: Alex Sandro, Rincon, Vieira. Angoli: 14-0 per la Juventus. Recupero: 2'; 3'.
Torino. La Juventus avanza senza fatica in Coppa Italia accedendo ai quarti di finale dove troverà la vincente della sfida tra Sassuolo e Cagliari in programma oggi. La squadra di Allegri (assente ieri per squalifica) domina una Sampdoria confusa e ancora senza tecnico (Giampaolo è arrivato a Genova proprio ieri), grazie a una prestazione concreta e ben condotta anche per la chiara diversità di forze in campo. La gara, dopo un inizio tambureggiante e diverse occasioni sprecate, viene sbloccata da un calcio di punizione dal limite di Cuadrado con la complicità del portiere doriano Falcone. Subito dopo Morata raddoppia, ma la rete viene annullata dopo un controllo al Var per un precedente fallo di Rabiot su Rincon. Nella ripresa il 2-0 arriva presto grazie a un colpo di testa di Rugani su azione da corner. La Samp ha un sussulto con un diagonale di Conti per l’1-2 improvviso. Ma è solo un attimo perché Dybala, osannato dai tifosi, firma il terzo gol su topica della difesa doriana. Il poker è servito su rigore da Morata. Game over.

Lazio-Udinese 1-0

dopo i tempi supplementari
Marcatore: 1’ sts Immobile.
Lazio: Reina 6.5; Lazzari 6.5, Patric 6 (10' sts Vavro sv), Luiz Felipe 6, Marusic 6.5 (35' pt Hysaj 6); Milinkovic-Savic 6.5, Lucas Leiva 6 (1' st Cataldi 6.5), Luis Alberto 5; Felipe Anderson 6.5 (13' pts Romero 6), Muriqi 5.5 (26' st Immobile 7), Zaccagni 5.5 (1' st Moro 5.5). Allenatore: Sarri 6.
Udinese: Silvestri 7; Becao 6.5, Perez 5.5 (3' sts Nuytinck sv), Zeegelaar 6; Soppy 6, Samardzic 6, Jajalo 6 (32' st Arslan 6), Walace 6 (45' st Makengo 6), Udogie 6.5; Success 7 (22' st Beto 5.5), Pussetto 5.5 (3' st Nestorovski sv). Allenatore: Cioffi 6.
Arbitro: Minelli di Varese 6.5.
Note: Ammoniti: Becao, Zeegelaar, Bussetto, Luiz Felipe, Patric, Cataldi, Felipe Anderson, Perez, Soppy, Hysaj, Arslan, Moro. Angoli 7-5. Recupero: 2'pt, 5'st, 1'pts, 1'sts.
Roma. C’è voluto il solito Ciro Immobile per consentire alla Lazio di avere ragione di una buona Udinese e di guadagnarsi i quarti di finale dove ci sarà il Milan. Dopo 90’ equilibrati e con qualche occasione per parte, si va ai supplementari quando arriva la giocata decisiva: lancio di Cataldi per Immobile, perfetto pallonetto ed è il gol qualificazione.

 

 

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook