Mercoledì, 06 Luglio 2022
stampa
Dimensione testo

Sport

Home Sport E' bella la nuova Italia: 2-1 all'Ungheria e primo posto nel girone
NATIONS LEAGUE

E' bella la nuova Italia: 2-1 all'Ungheria e primo posto nel girone

Italia-Ungheria 2-1

Italia (4-3-3): Donnarumma, Calabria, G.Mancini, Bastoni, Spinazzola (30'st Dimarco), Pellegrini (20'st Locatelli), Cristante, Barella (39'st Tonali), Politano (30'st Belotti), Raspadori (39'st Zerbin), Gnonto. (20 Cragno, 21 Meret, 2 Di Lorenzo, 4 Luiz Felipe, 7 Esposito, 12 Pessina, 19 Bonucci). All.: Mancini.

Ungheria (3-4-2-1): Dibusz, Lang, Orban, Szalai, Nego (12'st Fiola), A.Nagy (12'st Styles), 13 Schafer (42'st Adam), Z.Nagy (36'st Bolla), Sallai, Szoboszlai, Szalai (42'st Vancsa). (1 Gulacsi, 22 Szappanos, 3 Kecskes, 11 Salloi, 15 Barath, 21 Spandler. 23 Vecsei). All.: Rossi.

Arbitro: Scharer (Svi).

Reti: nel pt 30' Barella, 45' Pellegrini; nel st 16' G. Mancini (aut). Recupero: 0' e 4'. Angoli: 9 a 5 per l’Italia. Ammoniti: Barella, Schafer, Cristante per gioco falloso. Spettatori: 14.942 per un incasso di 239.328 euro.

Dopo il buon pareggio con la Germania, l’Italia vince 2-1 contro l’Ungheria la seconda gara della Nations League. Allo stadio Dino Manuzzi di Cesena decidono le reti di Barella e Pellegrini, al secondo gol consecutivo in azzurro dopo quello ai tedeschi; poco significativa invece l’autorete di Mancini. Gli uomini del ct Roberto Mancini salgono così in vetta a quota 4 punti nel Gruppo 3, superando proprio gli avversari di giornata che erano reduci dal successo contro l’Inghilterra (che ieri ha pareggiato con la Germania). Il primo vero pericolo lo portano gli azzurri al 21' con Mancini, che colpisce bene di testa sul corner di Politano, chiamando Dibusz ad un intervento in tuffo. Pochi minuti più tardi rispondono gli ungheresi con Sallai, bravo a liberarsi per un destro incrociato su cui Donnarumma non si fa sorprendere. Alla mezz'ora arriva il vantaggio dell’Italia firmato Barella, che controlla sull'appoggio di Spinazzola e lascia partire una conclusione dal limite diretta sotto l’incrocio dei pali. A ridosso dell’intervallo gli azzurri trovano anche il raddoppio con Pellegrini, che non può sbagliare da pochi passi su assist di Politano, autore di una splendida azione personale sulla corsia destra. Proprio Politano al 55' sfiora il tris italiano, colpendo una clamorosa traversa con un mancino dal limite, mentre dall’altra parte l’Ungheria torna in partita con una sfortunata autorete di Mancini. Nella mezz'ora restante non succede moltissimo, giusto nel finale il neo entrato Locatelli ci prova dopo uno scambio con Belotti, ma il suo tiro viene bloccato a terra dal portiere.

Mancini: "Doveva finire con margine più ampio"

"Una buona partita soprattutto nel primo tempo, il gol ci ha messo un po' di timore addosso: doveva finire chiaramente con un margine più ampio". Questo il commento del ct Roberto Mancini dopo la vittoria dell’Italia contro l’Ungheria in Nations League. "Eravamo anche un po' stanchi, questo è normale - prosegue Mancini ai microfoni della Rai - Un’Italia piena di ragazzi giovani che dovrà lavorare molto, la strada è lunga ma era importante vincere"

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook