Lunedì, 15 Agosto 2022
stampa
Dimensione testo

Sport

Home Sport Mondiali pallanuoto, rigori fatali all'Italia: oro alla Spagna

Mondiali pallanuoto, rigori fatali all'Italia: oro alla Spagna

Il Settebello, ai Mondiali di Budapest, non è riuscito a replicare il successo di Gwangju 2019. La Nazionale azzurra, guidata dal tecnico Sandro Campagna, nella finale iridata di questa sera, ha perso contro i rivali storici della Spagna ai rigori, per 15-14, dopo il 9 pari dei tempi regolamentari. L’Italia si deve, quindi, "accontentare" della medaglia d’argento. La Spagna, fin dalle prime battute, è stata avanti nel punteggio: 6-3 all’intervallo e poi 9-6 all’inizio dell’ultimo quarto. Gli azzurri però hanno raddrizzato la gara nel finale, prima di crollare nei tiri dai 5 metri. Ai rigori fatali all’Italia due errori di Cannella, contro un solo errore della Spagna, con Munarriz. Durante i minuti regolamentari per gli azzurri in rete Di Somma, Cannella (doppietta per lui), Bruni, Fondelli, Marziali, Di Fulvio (su rigore), Dolce e Presciutti. Per gli iberici, invece, gol di Granados (poker di reti per lui), Munarriz (doppietta), Tahull, Perrone e Famera.

"Io sapevo che la partita poteva avere questo andamento. La Spagna ha un gioco di altissimo livello. Ho detto ai ragazzi di mantenere la calma, nell’intervallo, quando eravamo sotto per 6-3, e l'avevamo ripresa. Peccato, ero convinto a un certo punto che avremmo vinto. Complimenti comunque alla Spagna", ha detto, ai microfoni di RaiSport, a fine gara, Sandro Campagna. "Noi abbiamo fatto un grande recupero, abbiamo avuto la palla per chiuderla nel finale e abbiamo dimostrato di avere gli attributi. E' stato un grande spettacolo questa partita. C'è stata una crescita esponenziale di questo team negli ultimi tempi. Non sono amareggiato per questo argento: quando una squadra gioca bene e lotta col cuore non esistono recriminazioni", ha aggiunto il ct azzurro. Era la settima finale nella storia dei Mondiali per il Settebello. Nel palmares dell’Italia maschile della pallanuoto ci sono già quattro titoli iridati, ottenuti: nel 1978 a Berlino Ovest, nel 1994 a Roma, nel 2011 a Shanghai e tre anni fa in Corea del Sud. Quella di oggi è la terza volta, invece, nella quale gli azzurri si sono arresi in finale.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook