Venerdì, 19 Agosto 2022
stampa
Dimensione testo

Sport

Home Sport Leclerc fulmina Verstappen, Ferrari in pole in Francia
FORMULA 1

Leclerc fulmina Verstappen, Ferrari in pole in Francia

Sainz dal fondo per penalità motore. Monegasco: "Fatto gran giro"

Un gran lavoro di squadra e una Ferrari che si conferma la più forte in qualifica. Il tutto per la gioia di Charles Leclerc e dei cuori rossi che domani vedranno la monoposto numero 16 scattare davanti alle Red Bull di Max Verstappen e Sergio Perez nel Gran Premio di Formula 1 di Francia. A rendere ancora più roboante la prestazione del monegasco è il distacco di oltre tre decimi inflitto al leader del Mondiale con 38 punti di vantaggio proprio sul ferrarista. Partirà dalla diciannovesima posizione l’altro pilota della scuderia di Maranello, Carlos Sainz, penalizzato dal cambio motore, ma capace di aiutare il compagno e amico Leclerc concedendogli la scia nell’ultimo giro buono in Q3.

Non si ferma la risalita della Mercedes che vedrà Lewis Hamilton scattare dalla quarta piazza. Quella conquistata da Leclerc sul circuito Paul Ricard a Le Castellet è la settima pole position della stagione dopo quelle in Bahrain, Australia, Miami, Spagna, Monaco e Azerbaigian. "Questo è stato un gran giro - ha ammesso un raggiante Leclerc al termine delle qualifiche del Gp di Francia -. Ho faticato per tutto il weekend a mettere insieme un giro ma ci sono riuscito alla fine. Devo però ringraziare Carlos (Sainz, ndr) per il suo aiuto. Ha fatto un fantastico lavoro di squadra. Carlos sarebbe stato molto vicino oggi. Speriamo di poter lottare insieme per la vittoria domani. Dopo il Q1 eravamo sorpresi del passo che avevamo, anche nel Q2 siamo stati molto forti. In qualche modo siamo riusciti a dare una bella svolta per le qualifiche, è una bella sorpresa. La macchina dà buone sensazioni, ma è difficile capire cosa abbia fatto ieri la Red Bull perché c'erano tante differenze in termini di tempo sul giro. Vediamo come andrà domani». E a sperare nella gara sono gli uomini della Red Bull che in qualifica quest’anno sono quasi sempre dietro alla scuderia di Maranello: " Oggi ci mancava qualcosa in termini di aderenza - confida Verstappen - è stato più complicato di quello che avrei sperato. Ma nel complesso abbiamo comunque una buona macchina per la gara. Speriamo che domani possa essere una giornata a nostro favore. Siamo veloci nei rettilinei e speriamo di poter sfruttare questa qualità a nostro vantaggio. Fiducia? Vedremo domani, farà anche più caldo, ma le Ferrari sono di nuovo molto veloci». Condannato a una gara in rimonta Sainz che oltre alla centralina annunciata ieri, ha dovuto sostituire unità endotermica e turbo alla sua Ferrari. Stesse sostituzioni per la Haas di Kevin Magnussen.

«È stata una bella collaborazione - ha spiegato lo spagnolo - che dimostra come lavoriamo bene nel team. Siamo stati tanto criticati quest’anno sotto il profilo della strategia e del gioco di squadra, ma dopo si vede che siamo veramente forti. Come squadra siamo uniti, stiamo lavorando veramente bene e siamo un team vincente». Chiusura sulle possibilità di rimonta "Sarà una gara difficile. Con questo caldo - sintetizza Sainz - non è semplice seguire chi ti sta davanti, inoltre il vento non aiuta e l’effetto Drs è piccolo. Non è la situazione ideale per rimontare domani, ma io darò tutto per andare più avanti possibile».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook