Lunedì, 05 Dicembre 2022
stampa
Dimensione testo

Sport

Home Sport Mondiali volley, l'Italia femminile vince senza sudare contro il Camerun: 3-0
PALLAVOLO

Mondiali volley, l'Italia femminile vince senza sudare contro il Camerun: 3-0

Sicilia, Sport
Egonu

Esordio con vittoria per la nazionale femminile di volley ai Mondiali olandesi. La squadra di Davide Mazzanti ha battuto con un facile 3-0 (25-10, 25-12, 25-16) il Camerun dominando le avversarie dalla prima all’ultima palla, regolando i conti in poco più di un’ora di gioco. Conquistata la vittoria e i 3 punti in classifica per la pool A, domani Egonu e compagne avranno una giornata di riposo, per poi tornare in campo lunedì 26 settembre (ore 18) contro Porto Rico. Miglior marcatrice della squadra azzurra è stata Paola Egonu con 18 punti, seguita da Caterina Bosetti a quota 13. "Questo match ci serviva per rompere il ghiaccio e iniziare bene il nostro mondiale. Sappiamo che il torneo è molto lungo e uno dei nostri obiettivi è mantenere l'ottimo stato di forma fisica della squadra, aggiungendoci la costanza di gioco" le parole del ct Mazzanti dopo il match. Nel primo set l’Italia ha impiegato pochi scambi a prendere il comando (8-4), Orro in regia ha gestito molto bene le sue attaccanti (11-4) e il parziale è filato via liscio senza problemi (25-10). Il copione non è cambiato nella seconda frazione, le azzurre hanno spinto subito forte (7-2) e il Camerun è scivolato pesantemente indietro (14-4). Le campionesse europee hanno gestito agilmente il vantaggio e il set si è chiuso sul punteggio di (25-12).
Nell’ultimo set la nazionale tricolore ha commesso qualche errore in più e le africane sono rimate a contatto fin sul (9-7). Le fasi successive hanno visto nuovamente la squadra azzurra imporre il proprio ritmo (16-11), senza concedere più nulla al Camerun (25-16). "In un torneo di altissimo livello come questo non si può mai sottovalutare alcun avversario. Quando si va in campo non sai mai quanto riuscirai a mettere in difficoltà il tuo avversario, o quanto lui sarà in grado di mettere in difficoltà te: questo è il bello del Mondiale. Nel contesto internazionale basta molto poco a perdere ritmo e poi magari se fai fatica, a volte viene meno la fiducia. La VNL ci ha insegnato che basta calare un attimo e l'avversario può metterti in grossa difficoltà" ha proseguito Mazzanti. Nella pool B, intanto, è arrivata la prima sorpresa con la Thailandia che ha battuto 3-2 (17-25, 31-29, 22-25, 25-19, 15-13) la Turchia.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook